Skip to content

RBCTHAILAND.ORG

Rbcthailand

MOJAVE SENZA APP STORE SCARICA


    Scopri come scaricare e installare macOS Catalina, la versione più la pagina di macOS Catalina nell'App Store: Ottieni macOS Catalina. Scarica - Aggiornamento macOS Mojave combinato Risolve un problema che poteva impedire ad iTunes di riprodurre i file multimediali su altoparlanti. Come ogni anno, anche nel Apple ha rilasciato una nuova versione del Una volta aperto il Mac App Store, clicca sul pulsante Scarica relativo a macOS Mojave e In questo modo, potrai aggiornare più Mac senza dover scaricare i file. Ti spiego in questo articolo come scaricare ed installare macOS Mojave in quali sono i requisiti minimi necessari per procedere senza alcun problema. il Mac App Store e clicca sul banner di macOS Mojave che compare in. Alcuni utenti Mac hanno scoperto che quando provano a scaricare macOS Mojave dal Mac App Store, finiscono con un mini-installer da 22 MB molto piccolo.

    Nome: mojave senza app store
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: iOS. Windows XP/7/10. MacOS. Android.
    Licenza:Solo per uso personale
    Dimensione del file:61.72 Megabytes

    Pile è un nuovo sistema di macOS Mojave che tiene in ordine la Scrivania riunendo automaticamente i file dello stesso tipo, per esempio le immagini, le presentazioni, i PDF e i documenti. Il Mac App Store è stato completamente ridisegnato e ora ha contenuti editoriali ancora migliori che semplificano la ricerca delle app per Mac. Punta molto sulla privacy macOS Mojave. Alla fine, Apple prevede che richiederà la registrazione di tutte le app prima che possano essere installate, ma Apple afferma che questo non è un processo di valutazione delle app e viene utilizzato esclusivamente per analizzare le app a fini di sicurezza.

    Alcune funzioni potrebbero non essere disponibili in tutti i territori o in tutte le lingue. Giornalista esperto di tecnologia, da oltre 20 anni si occupa di innovazione, mondo digitale, hardware, software e social.

    Se vuoi sapere come creare una chiavetta USB con i file d'installazione di macOS, consulta il capitolo successivo di questo tutorial.

    Desideri effettuare un' installazione pulita di macOS Mojave , cancellando tutti i file presenti attualmente sul disco del tuo Mac? Il primo passo che devi compiere è assicurarti di avere una chiavetta USB con almeno 12GB di spazio libero. Il contenuto del drive verrà eliminato, quindi prima di procedere assicurati di aver effettuato un backup dei dati presenti in esso.

    13 quick fixes to macOS Mojave problems

    Se non hai ancora una chiavetta adatta allo scopo, prova a dare un'occhiata alla mia guida all'acquisto dedicata alle chiavette USB e individua il prodotto più adatto a te. Una volta ottenuta la chiavetta su cui copiare i file d'installazione di macOS Mojave, devi scaricare il pacchetto d'installazione del sistema operativo dal Mac App Store , come ti ho spiegato prima nel capitolo del tutorial dedicato al download di macOS Mojave.

    Quando, al termine del download, si aprirà la finestra del setup di Mojave, chiudila. Adesso devi procurarti il programma mediante il quale copiare i file d'installazione di macOS Mojave sulla chiavetta USB: il suo nome è Install Disk Creator , è completamente gratuito e puoi scaricarlo facilmente sul tuo Mac collegandoti a questa pagina Web e cliccando sul pulsante Download the macOS app che si trova in basso.

    A download completato, estrai Install Disk Creator dall' archivio zip che lo contiene se il Mac non provvede già a farlo in automatico e trascina il programma nella cartella Applicazioni di macOS. Dopodiché avvialo e clicca sul pulsante Apri che compare al centro dello schermo. A questo punto, assicurati che al centro della finestra di Install Disk Creator ci sia l'installer di macOS Mojave in alternativa, clicca sul pulsante Choose a macOS installer e selezionalo manualmente dalla cartella Applicazioni di macOS , seleziona il nome della tua chiavetta USB dal menu a tendina Select the volume to become the installer in alto e clicca prima sul pulsante Create installer e poi su Erase disk.

    Digita, quindi, la password di amministrazione del Mac , dai Invio e attendi qualche minuto affinché la copia dei file d'installazione di macOS Mojave venga completata. Al termine della procedura, ti verrà mostrato il messaggio Complete.

    Ora, il primo passo che devi compiere è quello di formattare il disco del tuo Mac. Per procedere, seleziona l'icona di Utility Disco e fai clic sul pulsante Continua.

    Dopodiché seleziona il nome dell'unità es. Macintosh HD dalla barra laterale di sinistra; se necessario, pigia sul pulsante Attiva per attivarla mediante l'immissione della password di amministrazione del Mac e premi sul bottone Inizializza , che si trova in alto.

    Nella finestra che si apre, digita il nome che vuoi assegnare al disco es. Macintosh HD nell'apposito campo di testo, seleziona la voce APFS dal menu a tendina Formato in modo da formattare l'unità usando il file system più recente di casa Apple e clicca su Inizializza per confermare la tua volontà di formattare il disco.

    A formattazione completata, chiudi Utility Disco, seleziona la voce Installazione macOS dalla schermata iniziale della chiavetta e premi sul pulsante Continua collocato in basso a destra. Nella finestra che si apre, fai clic sul pulsante Continua , premi su Accetta per due volte consecutive in modo da accettare condizioni d'uso di macOS Mojave e seleziona il disco su cui installare il sistema operativo presumibilmente Macintosh HD. A questo punto, fai clic sul pulsante Sblocca , digita la password di amministrazione del Mac per sbloccare il disco se questo, in precedenza, era stato cifrato con FileVault e clicca sul pulsante Installa per avviare l'installazione di macOS.

    Missione compiuta! Adesso non ti rimane altro che attendere pazientemente il riavvio del Mac e l'installazione di Mojave verrà portata a termine in maniera del tutto automatica con diversi riavvii durante la copia dei file del sistema operativo.

    Successivamente, dovrai scegliere se attivare i vari servizi che Apple mette a disposizione, come il portachiavi di iCloud , la funzione di cifratura del disco FileVault , la sincronizzazione di documenti e scrivania con iCloud Drive, Siri ecc. Nulla di difficile comunque. Una volta completata la procedura guidata, ti verrà mostrata la Scrivania di macOS Mojave e, quindi, potrai utilizzare il sistema usufruendo di tutte le sue nuove funzionalità.

    Buon divertimento! Nota: una volta installato macOS Mojave sul tuo Mac, potrai effettuare un'installazione pulita del sistema operativo senza ricorrere a chiavette esterne, sfruttando la sola funzione di Recovery di macOS.

    Non avendo una chiavetta con i file d'installazione di Mojave inserita nel Mac, dovrai attendere un nuovo download di tali file, quindi la procedura potrebbe andare avanti per un bel po'. Hai già provveduto a installar macOS Mojave sul tuo computer ma, visto che hai dei problemi di stabilità o velocità del sistema, vorresti reinstallarlo?

    Nulla di più facile: accedendo alla Recovery di macOS, puoi avviare un nuovo download di Mojave e reinstallare il sistema operativo senza cancellare i file presenti sul disco del tuo Mac. A questo punto, fai clic sulla voce Reinstallazione macOS , pigia sul pulsante Continua e procedi con l'installazione del sistema operativo come spiegato nei capitoli precedenti di questo tutorial.

    Apple verificherà lo stato del tuo computer da remoto e, se non ci saranno problemi in questo frangente, verranno avviati prima il download e poi l'installazione di macOS Mojave sul Mac. Adesso che hai installato macOS Mojave sul tuo Mac, mi sembra opportuno indicarti alcune delle principali novità incluse in questa versione del sistema operativo Apple.

    La novità di macOS Mojave che salta subito all'occhio è la Dark Mode , il nuovo tema scuro per il desktop che permette di avere menu, barra Dock e applicazioni con interfaccia scura, riposante per gli occhi. A fare "il paio" con la Dark Mode sono i nuovi sfondi dinamici di macOS Mojave, che permettono di avere un'immagine di sfondo della Scrivania che si adatta in base all'ora del giorno.

    Ad esempio, il wallpaper predefinito il deserto del Mojave , nelle ore diurne mostra un panorama, per l'appunto, diurno e poi, nel corso della giornata si modifica, fino a diventare un paesaggio notturno.

    Per attivare la Dark Mode di macOS Mojave, accedi a Preferenze di sistema l'icona dell'ingranaggio che si trova nella barra Dock , vai in Generali e clicca sull'opzione Scuro.

    Per attivare gli sfondi dinamici, invece, fai clic destro in un punto vuoto della Scrivania, seleziona la voce Modifica sfondo scrivania dal menu contestuale e seleziona uno dei wallpaper elencati sotto la voce Scrivania dinamica. Altre novità che si fanno notare piuttosto facilmente sono quelle che riguardano il Finder e la Scrivania. Il Finder ha acquisito una nuova modalità di visualizzazione, detta Galleria , che permette di visualizzare foto e video sotto forma di miniature e mostra, in alto, un riquadro di anteprima più grande per gli elementi selezionati.

    I criteri in base ai quali è possibile raggruppare le icone in pile sono: tipo , data di ultima apertura , data di aggiunta , data di modifica , data di creazione e tag. Parlando della barra Dock , vale la pena sottolineare l'introduzione della funzione che mantiene su quest'ultima le icone delle app utilizzate di recente come accade su iPad. Altra funzione molto interessante è quella che permette di effettuare foto o scansioni con la fotocamera di iPhone o iPad e trasferirle immediatamente sul Mac, in una cartella o un'applicazione in uso es.

    Pages o Anteprima. Dopodiché richiama il menu contestuale di macOS e seleziona la voce Importa da iPhone o Importa da iPad da quest'ultimo.

    Updated: 13 most annoying Mojave problems on Mac

    Scegli, dunque, l'opzione Scatta foto o Scansiona documenti , effettua la foto o la scansione usando il tuo device, pigia sul bottone Usa foto e l'immagine catturata verrà trasferita immediatamente al Mac. In caso di malfunzionamenti, prova a riavviare il tuo iPhone o iPad. Con macOS Mojave, Apple ha portato su Mac alcune delle applicazioni che abbiamo imparato a conoscere nel corso del tempo su iOS: News , con le notizie più interessanti provenienti dal Web non ancora ottimizzata per i contenuti italiani ; Borsa , con l'andamento della borsa; Memo vocali , per registrare e ascoltare memo vocali, e Casa , per gestire la domotica.

    Rimanendo in tema di applicazioni, impossibile non notare il nuovo Mac App Store , che si presenta con una grafica più essenziale, fresca e moderna, ricalcando lo stile che ormai da tempo contraddistingue l'App Store di iOS. Nella schermata in questione è possibile anche attivare o disattivare la ricezione automatica degli aggiornamenti per macOS e per le app installate sul computer pigiando sul pulsante Avanzate.

    La versione di Safari inclusa in macOS Mojave la numero 12 introduce diverse novità, sia estetiche che, soprattutto, funzionali, con un occhio di riguardo per quanto concerne la privacy.

    Le novità estetiche consistono nella possibilità di abilitare finalmente!

    Fare screenshot su Mac è molto semplice, te l'ho spiegato anche in un mio tutorial dedicato all'argomento. Se si seleziona la miniatura in questione, diventa possibile modificare lo screenshot "al volo" usando gli strumenti di editing messi a disposizione da macOS. Da sottolineare anche il fatto che, adesso, selezionando un'immagine o un documento PDF e aprendolo con Quick Look premendo la barra spaziatrice, facendo un tap profondo sul trackpad o un tap con tre dita, a seconda del Mac utilizzato , è possibile modificarlo "al volo" usando gli strumenti di modifica accessibili nel menu in alto.

    Altre novità interessanti di macOS Mojave sono quelle riguardanti la sicurezza : quando un'applicazione chiede di usare la videocamera del computer, il microfono o vuole accedere a dati personali, come la cronologia di Mail o il database dei messaggi, macOS avvisa l'utente e gli chiede il permesso per proseguire. Dopo aver sentito alcune delle nuove caratteristiche, ti è venuta la curiosità di installare macOS Mojave Vorresti quindi sapere come si fa ad averlo prima della release ufficiale, magari tramite il canale beta.

    Inoltre, ti piacerebbe avere ulteriori informazioni circa le sue nuove funzioni. In questa guida, infatti, ti dico come installare macOS Mojave Ti dico quali sono i Mac compatibili con questo sistema operativo. Ed infine, ti spiego come scaricare e installare la beta di macOS Mojave.

    Come conservare il file con l’installer di macOS Mojave

    Prima di installare macOS Mojave Effettua una copia dei tuoi dati e delle tue informazioni su un disco esterno, su un NAS oppure sul cloud. Se in precedenza hai installato macOS Sierra , potresti utilizzare anche iCloud per salvare i dati.

    Non ti consiglio di procedere senza averlo fatto. Dopo il salvataggio dei file, potrai scaricare e installare macOS Mojave senza troppe preoccupazioni. In quel caso, infatti, è probabile che dovrai reinstallare anche il programma che utilizzi per eseguire il dual boot dei sistemi operativi. Partiamo subito con i requisiti per installare macOS Mojave Questo sistema operativo è compatibile con i Mac della serie Mid o superiori.

    Eccezione è fatta per i modelli Pro dal al che dispongono di una scheda grafica capace di supportare il nuovo framework Metal.

    In dettaglio:. I modelli Late e Mid, si riferiscono rispettivamente ai modelli Fine e Metà commercializzati in Italia. Per capire se il tuo Mac è compatibile con macOS Mojave Se hai un Mac che ti permette di installare macOS Mojave Ci sono stati molti miglioramenti sia a livello di performance che grafici.

    Di seguito ti dico come funzionano. Si tratta di un tema scuro, conosciuto anche con il nome di Tema Dark , che mette in risalto i dettagli delle finestre e delle icone di sistema, colorando di nero la barra degli strumenti, i menu e le finestre di sistema. La possibilità di fare screenshot su Mac è stata migliorata con macOS Mojave In realtà, sui melafonini questa funzione era stata introdotta un anno prima con iOS