Skip to content

RBCTHAILAND.ORG

Rbcthailand

DOCET SCARICA


    Download: DOCET v. 3. *Attenzione: non è possibile caricare file creati con le precedenti versioni di DOCET* Requisiti minimi di sistema: Installazione di. NEWS: E' disponibile DOCET v, la nuova versione del software Download · FAQ DOCET nasce dalla ricerca di approcci semplificati per facilitare. E' disponibile DOCET v, la nuova versione del software DOCET v.3 aggiornata tenendo conto delle norme tecniche, dei decreti attuativi contenenti. 17/04/ – E' disponibile la nuova versione di DOCET, il software gratuito realizzato da ENEA e Scarica qui l'ultima versione: DOCET v Software DOCET aggiornato: file in formato XML per la redazione degli Per scaricare l'ultimo aggiornamento potete cliccare su questo link.

    Nome: docet
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: Android. Windows XP/7/10. iOS. MacOS.
    Licenza:Solo per uso personale
    Dimensione del file:54.42 MB

    La normativa in vigore La normativa in vigore per quanto riguarda la certificazione energetica degli edifici è oggi composta da: Decreto Legislativo 19 agosto , n. L'attestato di prestazione energetica è, peraltro, richiesto con riguardo alle porzioni eventualmente adibite ad uffici e assimilabili, purché scorporabili ai fini della valutazione di efficienza energetica; gli edifici adibiti a luoghi di culto e allo svolgimento di attività religiose; i ruderi, purché tale stato venga espressamente dichiarato nell'atto notarile; i fabbricati in costruzione per i quali non si disponga dell'abitabilità o dell'agibilità al momento della compravendita, purché tale stato venga espressamente dichiarato nell'atto notarile.

    In particolare si fa riferimento: agli immobili venduti nello stato di "scheletro strutturale", cioè privi di tutte le pareti verticali esterne o di elementi dell'involucro edilizio; agli immobili venduti "al rustico", cioè privi delle rifiniture e degli impianti tecnologici; i manufatti non qualificabili come "sistemi costituiti dalle strutture edilizie esterne che delimitano uno spazio di volume definito, dalle strutture interne che ripartiscono detto volume e da tutti gli impianti e dispositivi tecnologici che si trovano stabilmente al suo interno", ad esempio: una piscina all'aperto, una serra non realizzata con strutture edilizie, ecc.

    Per i ruderi e per i manufatti di cui all'ultimo punto, resta fermo l'obbligo di presentazione, prima dell'inizio dei lavori di completamento, di una nuova relazione tecnica di progetto attestante il rispetto delle norme per l'efficienza energetica degli edifici in vigore alla data di presentazione della richiesta del permesso di costruire, o denuncia di inizio attività, che il proprietario dell'edificio, o chi ne ha titolo, deve depositare presso le amministrazioni competenti contestualmente alla denuncia dell'inizio dei lavori.

    Cosa succede in caso di omessa dichiarazione o allegazione dell'APE? Per i trasferimenti a titolo oneroso e per i contratti di locazione, la mancata dichiarazione e allegazione dell'APE comporta per entrambe le parti una sanzione amministrativa pecuniaria da euro 3. Nel caso di locazione di singole unità immobiliari la sanzione è da euro 1.

    Il pagamento della sanzione amministrativa non esenta comunque dall'obbligo di presentare al Ministero dello sviluppo economico la dichiarazione o la copia dell'attestato di prestazione energetica entro quarantacinque giorni.

    Certificazione energetica, ecco la nuova versione di DOCET

    Output a. Fabbisogno di Energia Fornita: Input a. Fabbisogno di Energia Primaria: Input a. Certificazione energetica: a.

    In relazione: SCARICARE YUMI

    I limiti dello strumento es. Tale approccio quindi riduce sia i parametri inseribili dall'utente sia la possibilità di valorizzare un edificio con elevata qualità energetica nel qual caso è consigliabile uno strumento più raffinato , ma aumenta la ripetibilità del calcolo e la semplicità.

    Attestato di prestazione energetica con il nuovo software Docet

    Maggiore è il livello di dettaglio dello strumento, maggiore sarà la competenza necessaria per l'utilizzo e la potenziale accuratezza del risultato, ma verosimilmente anche il tempo e quindi il costo della certificazione. Non bisogna dimenticare che i software forniscono un'interpretazione e una rappresentazione numerica della realtà fisica; quando il modello di un edificio non risponde in modo adeguato alle caratteristiche reali dello stesso allora è necessario passare a strumenti di calcolo più dettagliati per ottenere risultati attendibili.

    La scelta fondamentale nello sviluppo dello strumento di valutazione DOCET, come già ricordato, ha riguardato il compromesso tra l'accuratezza del calcolo e la sua ripetibilità. Per i ruderi e per i manufatti di cui all'ultimo punto, resta fermo l'obbligo di presentazione, prima dell'inizio dei lavori di completamento, di una nuova relazione tecnica di progetto attestante il rispetto delle norme per l'efficienza energetica degli edifici in vigore alla data di presentazione della richiesta del permesso di costruire, o denuncia di inizio attività, che il proprietario dell'edificio, o chi ne ha titolo, deve depositare presso le amministrazioni competenti contestualmente alla denuncia dell'inizio dei lavori.

    Cosa succede in caso di omessa dichiarazione o allegazione dell'APE? Per i trasferimenti a titolo oneroso e per i contratti di locazione, la mancata dichiarazione e allegazione dell'APE comporta per entrambe le parti una sanzione amministrativa pecuniaria da euro 3.

    Nel caso di locazione di singole unità immobiliari la sanzione è da euro 1.

    Il pagamento della sanzione amministrativa non esenta comunque dall'obbligo di presentare al Ministero dello sviluppo economico la dichiarazione o la copia dell'attestato di prestazione energetica entro quarantacinque giorni.

    Qual è la validità dell'Attestato di Prestazione Energetica?

    L'attestato di prestazione energetica ha una validità temporale massima di dieci anni a partire dal suo rilascio ed è aggiornato a ogni intervento di ristrutturazione o riqualificazione che modifichi la classe energetica dell'edificio o dell'unità immobiliare.

    Nel caso di mancato rispetto di dette disposizioni, l'attestato di prestazione energetica decade il 31 dicembre dell'anno successivo a quello in cui è prevista la prima scadenza non rispettata per le predette operazioni di controllo di efficienza energetica. A tali fini, i libretti di impianto sono allegati, in originale o in copia, all'attestato di prestazione energetica.

    In cosa consiste la procedura per il rilascio dell'APE? La procedura di attestazione della prestazione energetica degli immobili comprende una serie di operazioni svolte dai soggetti certificatori, ovvero: rilievo in sito sopralluogo obbligatorio e, se del caso, di una verifica di progetto, finalizzati alla determinazione dell'indice di prestazione energetica dell'immobile e all'eventuale redazione di una diagnosi energetica, per l'individuazione degli interventi di riqualificazione energetica che risultano economicamente convenienti.

    DOCET per la certificazione: disponibile la nuova versione del software

    Queste operazioni comprendono: il reperimento dei dati di ingresso, relativamente alle caratteristiche climatiche della località, alle caratteristiche dell'utenza, all'uso energetico dell'immobile e alle specifiche caratteristiche dell'edificio e degli impianti, avvalendosi, ove disponibile dell'attestato di qualificazione energetica; l'individuazione del modello di calcolo, procedura e metodo, e la determinazione della prestazione energetica secondo i metodi di calcolo indicati ai precedenti capitoli, relativamente a tutti gli usi energetici pertinenti per l'edificio, espressi in base agli indici di prestazione energetica totale e parziali; l'individuazione delle opportunità di intervento per il miglioramento della prestazione energetica in relazione alle soluzioni tecniche proponibili, ai rapporti costi-benefici e ai tempi di ritorno degli investimenti necessari a realizzarle.

    La novità più rilevante rispetto alle precedenti linee guida sta nell'avere messo nero su bianco l'obbligo di sopralluogo. Quali sono le sanzioni? Il professionista qualificato che rilascia la relazione tecnica senza rispettare gli schemi e le modalità stabilite dalla normativa, o un attestato di prestazione energetica degli edifici senza il rispetto dei criteri e delle metodologie è punito con unasanzione amministrativa non inferiore a euro e non superiore a euro.