Skip to content

RBCTHAILAND.ORG

Rbcthailand

SCARICARE MANUALE ORTICOLTURA


    Contents
  1. Corso di orticoltura
  2. Scarica le nostre guide
  3. Manuale di orticoltura biodinamica
  4. JP-6, 5, 6, 7 file seminatrici manuali per la semina di semi piccoli

L'orticoltura rappresenta un comparto fondamentale dell'agricoltura pugliese idoneo in relazione della tecnica utilizzata), esecuzione manuale del taglio e. 1) Sbagliare scelta e posizionamento degli ortaggi. La prima cosa da considerare qundo si mette in piedi un orto è la posizione del terreno rispetto ai punti. Manuale realizzato nell'ambito del progetto “Sustgreenhouse - La serra sostenibile: .. La fertirrigazione, un utile strumento per un'orticoltura sostenibile. 5. evitare sempre di scaricare i carciofi da un contenitore su una superficie dura. Scarica le guide per la coltivazione del tuo orto. Foto dei prodotti orticoli fornite da Edizioni Barzanti. Acquisti online sicuri – Transazioni su server protetti. Non è un manuale di orticoltura nel senso tradizionale del termine, ma un viaggio alla scoperta dell'orto come spazio di incontro dove sviluppare nuove forme di.

Nome: manuale orticoltura
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. iOS. Windows XP/7/10. Android.
Licenza:Solo per uso personale
Dimensione del file:65.68 Megabytes

JP-1 Seminatrice manuale monofila per semi piccoli. JP-3 Seminatrice per orticoltura da 2 a 4 file , semi piccoli. JP-6 Seminatrice manuale da 5 a 7 file per semi piccoli.

JPH Seminatrice per orticoltura trainata con elementi di semina indipendenti. JTS Seminatrice trainata con rulli monoblocco per ortaggi, fiori, ecc. JD1 Seminatrice manuale monofila: orticoltura, semi grossi granoturco, piselli JDT Seminatrice trainata per grandi colture cotone, ecc.

La JP-3 è una seminatrice manuale a tre file per semi piccoli.

Corso di orticoltura

Seminatrici Semi piccoli Manuale. Semoventi JAS. Home Seminatrici Semi piccoli Manuale. Scarica la documentazione. Numero di righe : 2 3 4. Versione : Standard Rinforzata. JP-3 3R Seminatrice 3 file. Aggiungi al carrello. JP-3 2R Seminatrice manuale 2 file per semi piccoli. JP-3 4R Seminatrice manuale 4 file per semi piccoli. Attenendosi a queste poche indicazioni, è possibile ottenere risultati molto buoni e persino eccellenti Il rapporto tra le prestazioni e il prezzo delle nostre seminatrici è sempre assolutamente straordinario.

Z Rullo. Praticare i fori stessi in base alle vostre esigenze. Opzioni e pezzi Scegli un'opzione JP-3R, versione rinforzata.

Totalmente modulabile e regolabile per una semina di precisione un principio di funzionamento senza pari, basato su rulli selezionatori di semi , posizionati in fondo alla tramoggia; i rulli di distribuzione delle sementi sono antistatici; ad eccezione del modulo 4 file, la spaziatura tra le file è regolabile. Utilizzando la modalità a 2 file, lo scartamento massimo tra 2 file sarà di 30 cm; è possibile regolare anche la distanza di semina sulla fila tra i semi : la dotazione standard comprende una selezione di 6 ingranaggi per la catena di trasmissione.

Sono possibili 11 combinazioni. Spaziature mm. Qualcuno lo fa con semi bagnati perché preferisce averli appiccicati alla carta per piantarli successivamente. Deve essere accuratamente evitata la possibilità che i semi trasmettano malattie, soprattutto se dovete dare semi ad altri. Gli strati colorati presenti sui semi comperati sono di solito un insieme di fungicidi e insetticidi i chicchi di mais color viola iridescente e i semi di cavolo rosa brillante.

Essi vengono facilmente rovinati se sono troppo umidi al momento della conservazione. Alcuni semi possono avere la necessità. Ci sono comunque un paio di metodi non tossici per prevenire malattie dei semi, applicabili nelle case come anche nei negozi di giardinaggio e nelle fattorie. Il resto potrà essere lavato in un colino sotto un rubinetto. Dopo la germinazione, il più importante fattore che determina il vigore del seme è il modo con cui viene conservato.

La sensazione più snervante, soprattutto per un giardiniere inesperto, è di aspettare che un germoglio cresca — e non succede nulla. I coltivatori navigati sanno che è il seme ad essere in fallo, mentre i principianti hanno sempre qualche dubbio.

Ho dato troppa acqua? I semi di pastinaca non dureranno che lo spazio di una stagione. Generalmente, i semi durano più a lungo quando il tegumento è spesso, come nella maggior parte dei semi di fagiolo. Sembra che i semi più grandi abbiano vita più lunga di più di quelli piccoli. Accertatevi che la temperatura non vada troppo oltre questo valore.

È importante che siano ben asciutti prima di venire immagazzinati. Togliete i semi con un cucchiaio o con le mani e metteteli in un contenitore con poca acqua. Lasciateli a macerare a temperatura ambiente. A bassi livelli di umidità, i semi riescono ad affrontare meglio gli sbalzi di temperatura.

Il colore dei cristalli indica quanta umidità è stata assorbita — blu sta per secco e rosa per umido. Se non riuscite a procurarvi i cristalli di gel di silice, vedrete che il latte in polvere o il grano del tutto secco possono essere posti alla base dei vasi di conservazione dei semi per produrre lo stesso effetto. È una buona idea anche riporre i semi nei barattoli solo durante i giorni asciutti.

La maggior parte degli alberi da frutta sub. I semi sono dormienti ma vivi. Essi respirano molto lentamente. La situazione migliore è che questo processo avvenga ad una velocità molto bassa che prolunghi la durata di vita del seme. Con un minimo rialzo della temperatura i semi rilasceranno diossido di carbonio e genereranno maggior calore. Presto il loro ritmo respiratorio raggiungerà un livello inaccettabile per un immagazzinamento sicuro.

Oscurità La conservazione su una mensola aperta e in un contenitore trasparente provoca la diminuzione della durata di vita dei semi. Devono essere fatti germinare poco dopo che il frutto è stato mangiato. I semi di limone non dovrebbero essere essiccati, ma possono durare quattro anni se conservati sotto refrigerazione ad umidità elevata. La sabbia bagnata va benissimo per questo scopo. I contadini africani ricoprono leggermente i fagioli e altri semi larghi con olio commestibile, rinnovando lo strato di olio se osservano curculionidi nei paraggi.

Tipo di contenitore Barattoli di latta chiusi da una membrana e vasi con coperchio a vite sono degli adatti contenitori di semi, ma evitate i vasetti del caffè, perché la loro sigillatura dipende dal cartone e dalla carta stagnola. Vasetti di vetro possono essere resi adatti con una buona guarnizione fatta in casa. Collocate i semi essiccati un sacchetto di carta o plastica con chiusura lampo, o in una busta, contrassegnata con il nome, la data e qualunque altra informazione riguardante il seme, prima di riporli nel vaso.

Le borse di plastica di per sé non sono a prova di umidità. Per conservazioni a lungo termine, un frigorifero è la scelta ovvia. Per conservazioni a breve termine, mettete i contenitori di semi ben essiccati in una stanza orientata a sud.

Danneggiamento da insetti Prima di immagazzinare qualunque seme, vale la pena di accertarsi che i curculionidi non siano già presenti in loco.

Le uova dei curculionidi e di altri insetti sono nascoste sotto il tegumento dei fagioli e del mais ed emergono quando la temperatura è giusta. Ma, attenzione, se i semi non sono stati ben essiccati in precedenza, verranno danneggiati dalle basse. Conservando i vostri semi correttamente, duplicherete o triplicherete la durata della loro vita. Ma dovete ancora tenere sotto controllo la loro vitalità se vi occupate di una raccolta di semi.

Si dovrebbero condurre dei test di germinazione ogni due anni e fare la rotazione delle scorte. Usate da dieci a cento semi, a seconda del grado di precisione che desiderate. Dopo qualche giorno, svolgete la carta e controllate i semi per la germinazione.

Dopo una settimana, tutti i semi possono essere presi in considerazione e il tasso di germinazione è evidente. Quarantacinque semi su cinquanta corrisponde ad una fertilità del novanta per cento. Un livello inferiore al sessanta per cento indica povera fertilità e quella partita dovrebbe essere distribuita rapidamente ai membri del gruppo per la propagazione. Un test di vitalità viene generalmente effettuato in una temperatura calda e costante, con una lastra di vetro a coprire la scatola di terreno contenente i semi.

Un seme è soltanto una promessa temporanea. Ovviamente non tutti i semi germineranno. La data sulla carta era Comunque erano soltanto sei semi, e nessuno di essi crebbe. I semi di loto hanno un tegumento estremamente coriaceo e resistente. Sono adatti alla lunga conservazione naturale. Per contro, i fagioli hanno un tegumento neanche lontanamente spesso.

Poche varietà di fagiolo dureranno più di dieci anni. Su un totale di cento fagioli conservati a temperatura ambiente in climi temperati, cinquanta rimarranno vitali dopo cinque anni. Il dottor David Murray discute le predizioni degli scienziati del seme, secondo le quali i semi del fagiolo metro Vigna unguiculata possono essere conservati per anni senza essere danneggiati. Ma con sempre più e più persone pronte a fare questo sforzo, la conservazione delle diverse cultivar è più sicura.

E, poiché i semi da giardino non possono essere conservati più di qualche anno, è assolutamente necessario che gruppi di seed savers o membri delle associazioni di agricoltori assicurino che le partite di semi vengano fatte crescere dai loro stessi componenti. Ora il segreto è svelato. Il loro sbocco naturale è quello di essere guardiani della diversità genetica. Queste macchine servono per selezionare sementi in piccole quantutà.

Per contatti: Ecoistituto delle Tecnologie Appropriate. Anche se potremmo considerarlo scontato, noi siamo una parte di quel mistero, insieme alla fragilità, alla resistenza, alla dipendenza dal mondo verde.

Altri semi, come quelli di carota, non germineranno se sono troppo riscaldati. La vernalizzazione — mettere i pacchetti di semi nel frigorifero per qualche giorno prima di piantarli — simulerà un freddo inverno. Il processo chimico di germinazione richiede la giusta combinazione di luce, temperatura e umidità. In questo libro, le piante di cui trattiamo sono tutte piante coltivate. Esse sono abituate al fatto che siano gli umani a prendersi cura di loro.

Se avete deciso di smetterla di acquistare piantine in vasetto cresciute da semi di origine sconosciuta in mescolanze sospette, allora avete bisogno di sapere come coltivarle. Prima di tutto, assicuratevi che sia il momento giusto per piantare e che il seme che state per usare sia vitale. Un seme è vitale se è fresco e pieno, senza alterazioni dovute agli insetti.

Alcuni semi come i fagioli rampicanti hanno un tegumento molto resistente. Questo perché il germoglio non riesce a farsi strada attraverso uno strato di terra troppo profondo. Trapiantare le piantine dopo la nascita della seconda serie di foglie adulte e proteggerle. Notate che molte piantine hanno foglie giovanili che presentano una forma.

Preparate interamente il suolo. Non è necessario che la fertilità sia alta. Il compost e il letame devono essere ben maturi. Questa caratteristica era tanto importante in Europa nel Medioevo quanto lo è oggi. Allora, era pratica comune sedersi sul terreno senza calzoni, in modo da percepire la temperatura del suolo. I semi grandi dovrebbero essere piantati direttamente nella terra e quelli piccoli nelle cassette.

Scarica anche: SCARICARE CORNERJOB

I fagioli, il mais e le Cucurbitacee vedi Sezione 8 rendono meglio se sono piantati direttamente nel terreno, mentre le lattughe, le cipolle e i pomodori dovrebbero essere seminati nelle cassette.

Le eccezioni a quanto detto sono:. Se avete appena iniziato il seed saving, dovete adottare un comportamento metodico. Le vecchie persiane alla veneziana sono il massimo: le tracce della penna sul sottile alluminio costituiscono la migliore etichetta permanente.

Usate stoffa dai colori vivaci, carta argentata, nastri, corde o fettucce.

Conservate una piantina del vostro orto indicante la posizione delle diverse colture e aggiornatela con regolarità. Quella che segue è una lista di suggerimenti per le piante più comuni. Dopo il trapianto proteggetele dal sole forte per un giorno o due. I semi grandi degli ortaggi hanno spesso maggior vitalità dei semi piccoli.

Per la conservazione di una pianta con semi piccoli, potrebbe essere necessario fare una semina ogni anno. Se volete potete allestirne diverse serie: alternate fagioli bianchi e fagioli colorati per evitare il mescolarsi di varietà di fagioli di aspetto simile. Lasciare spazio per le piante destinate alla raccolta del seme. Quando progettate un orto, riservate spazio per le piante destinate a dare seme. Esse resteranno sul terreno per più tempo di quello necessario alla crescita per il consumo.

In campo aperto, coltivate ogni anno una sola varietà di anguria, di melone, di cetriolo, di zucca, di zucchina, di cucurbita moschata. Le semine di mais possono essere scaglionate quando la vostra stagione di crescita è lunga.

Venuto dalla Tasmania nel nostro distretto, Bill trascorse con noi molti eccitanti giorni e molte lunghe notti. Siamo entusiasti sostenitori della permacoltura ed egli era molto interessato a vedere le nuove applicazioni subtropicali, gli errori ed il resto. Noi eravamo impazienti di introdurlo alle specie rare e ai campioni di piante che erano stati raccolti per un decennio. Bill amava osservare tutto quanto: ciascun vegetale era di qualche utilità. Ogni cosa che serviva veniva costruita.

Facevamo i nostri. Adesso è il momento di occuparci della Permacoltura e del suo fondatore Bill Mollison. Noi avevamo questo in mente quando stavamo progettando un sistema di coltivazione per produrre cibo. I suoi frutti sono ricercati per ricavarne marmellata e la loro buccia costituisce la base del Curaçao, del Cointreau e di diversi amari. Queste possono consistere in specie a rapida crescita che non necessariamente possono durare molto a lungo, come le acacie. Questi alberi offrono protezione dal sole e dal vento più di alberi di valore che sono piantati successivamente, come gli alberi da frutto e da bacche, alberi da legname, ecc.

In un orto predisposto per un raccolto di annuali, il peperone, alto e perenne [non stiamo parlando di un clima italiano! Con fagioli rampicanti come i fagioli Zebra, o gli Scarlet Runner nei climi più freddi, coprirete il recinto in sole sei settimane se avete fretta di ottenere la copertura.

Per perfezionare la copertura potete aggiungere altre specie. Graticci possono essere installati in ogni abitato urbano contro le mura rivolte ad ovest per fermare il calore — su rimesse, abitazioni, zone afose, ripostigli e sulle cave di sabbia. Raccogliete anche nei boschi, insenature, lungo i margini dei sentieri e nelle terre comuni dove spesso il cibo cresce libero. Create una piccola nicchia protetta dal vento per le piante che hanno bisogno di maggior protezione, come le lattughe in estate.

Quando hai osservato le anatre banchettare con le lumache, comincerai a considerare le lumache solo come proteine per le anatre. Ponete i residui organici, come segatura o paglia, al di sopra, per creare humus. I polli possono essere usati per ripulire un nuovo suolo da erbe infestanti. Deve stare il più possibile lontano, nella zona IV per esempio. Appartiene alla Zona I. Piante come patate, cotone e zucche possono trovarsi più lontane perché andrete a raccoglierle solo ogni tanto.

Gli alberi da bacche, i preferiti dai bambini, potrebbero trovarsi lungo il sentiero. Boschetti per passeggiate e visite occasionali sono sistemati nel punto più lontano, cioè nella Zona V. La fecondazione dipende dagli insetti, soprattutto le api, che sono attratti, la mattina presto, dalla ricchezza di polline e dai colori vivaci. La famiglia conosciuta come Cucurbitacee è caratterizzata da piante rampicanti sebbene esistano alcune varietà che crescono formando un cespuglio e comprende zucche, cetrioli, angurie, meloni, zucchine, chokos e altre specie meno conosciute.

Abbiamo prestato particolare attenzione a questa famiglia perché vi sono credenze errate sulle possibilità di ibridazione tra gli ortaggi che la compongono. I nomi popolari di zucche e zucchine variano notevolmente tra i paesi, con molte differenze territoriali. È possibile distinguerle in base a quattro elementi: le loro abitudini di crescita, le foglie, i semi e i peduncoli dei frutti.

Cucurbita maxima es. Queensland Blue : ha lunghissimi tralci, foglie larghe, tonde e. Un rapido controllo dei semi rivelerà la loro somiglianza. Questo non è consigliabile per la maggior parte di noi: è meglio coltivare solo una zucca per volta, di ciascun gruppo, o distanziare le varietà di almeno metri. Cucurbita moschata es.

Cucurbita pepo es. Semi piccoli, piatti e bianchi, con un solco attorno al bordo e nessun rivestimento vedi la scheda Squash nella Parte Terza.

Cucurbita mixta es. Japanese pumpkin : tralci lunghissimi, foglie grandi e coperte di peluria, peduncoli come nella C. Semi lunghi e piatti, profondamente incisi lungo il margine vedi zucca moscata.

Praticamente, potete coltivare un frutto per ognuna di queste specie, ma una Cow Pumpkin e una Triamble, per esempio, possono incrociarsi, poiché entrambe. Recidetelo alla base dello stelo e asportate i petali per esporre la parte maschile. Accertatevi che il. Assicuratevi che i semi siano grossi al punto giusto prima di raccogliere il frutto. Conservare i frutti da una a tre settimane prima di aprirli per prelevare i semi.

Le Cucurbitacee sono di solito seminate su letto caldo. Il suolo migliore è quello di colore più scuro. Per le semine precoci nelle zone fresche, piantare in un contenitore e mantenere al caldo, sopra il frigorifero, per esempio. Questi semi si svilupperanno più velocemente, mentre quelli piantati direttamente nel terreno possono marcire o essere uccisi da una gelata tardiva. Piantare sempre i semi più vicini del necessario ed eliminare le piantine più deboli per far spazio alle più forti.

Alcuni cambiamenti sono stati fatti ai nomi botanici col passar del tempo, per esempio la famiglia delle Compositae è stata cambiata in Asteraceae, e Cruciferae in Brassicaceae. Ci sono altri nomi di famiglie il cui cambio è stato discusso, ma abbiamo scelto i più convenzionali.

Se non riesci a trovare la pianta voluta, potrebbe essere perché è elencata sotto un altro nome: le piante hanno tanti nomi. Il nostro criterio include sia la possibilità di ibridazione che il bisogno di avere una grossa quantità piante per salvaguardarne i semi, la semplicità di raccolta degli stessi, la loro durata e, per estensione, la loro disponibilità. Rumex spp. Origine: Europa ed Asia. Questo processo è stato ampiamente migliorato dai seed savers. È parente del rabarbaro, del romice e del grano saraceno.

Coltivazione: più il sito è soleggiato, più le foglie saranno acide. Conservazione: i semi che sono chiari, rotondi e piatti, se conservati dureranno soltanto due anni.

Ve ne sono 1. La sua acqua di cottura è usata per pulire mobili in bambù e argenteria. Non è raccomandabile a pazienti artritici a causa del suo contenuto in acido ossalico. Salvaguardia dei semi: i semi possono essere raccolti e da essi si possono propagare nuove piante. La formazione di semi rallenta la produzione delle foglie, quindi riservate solo uno o due gruppi per la semina e tagliate. Notizie utili: alcune acetose a foglia molto larga furono selezionate durante il secolo scorso.

Argentina, dove è conosciuto come achira. Queste canne sono ottime piante da sfruttare in più modi nella permacoltura. Ha foglie più larghe, più carnose e più gustose delle altre specie. Il seme è piccolo, lucido, marrone e triangolare. Cresce bene su terreni umidi.

È molto acida ma questo viene compensato dalla resistenza al caldo negli orti. Viene solitamente coltivata in estate. Silver Leaf è una delle cultivar conosciute. Le sue foglie non sono acide e molto produttive. Mette le foglie due settimane in anticipo rispetto agli altri Rumex. Propagazione: i rizomi commestibili sono facili da dividere. Uso: un tale G. I giovani rizomi possono essere mangiati come sostituto delle patate.

Con i tuberi sbriciolati e le foglie si fanno ingrassare i maiali e il bestiame.

Eccellente per i bambini e per i soggetti con problemi digestivi. Origine: America Meridionale e Indie occidentali. È stata coltivata per la prima volta nella regione andina ed ora è una radice popolare proprio in America Meridionale. È un vegetale commercializzato in Perù e.

Fece parte del cibo fornito dalle autorità per mantenere i costruttori sani e forti. Al tempo della piantagione, dividete il grappolo in bulbi e piantateli per la parte più larga.

Un chilogrammo di spicchi produrrà circa piante. Per preservarne tutta la diversità genetica possibile, il Museo Nazionale Francese di Storia Naturale — che si occupa delle risorse genetiche delle piante — raccomanda che i suoi scienziati raccolgano più di cinquanta dei migliori spicchi tutti da piante diverse.

Descrizione: le foglie piatte emergono dallo spicchio. Col freddo i ramoscelli muoiono e gli spicchi sono pronti per essere raccolti. Ogni spicchio non colto germoglia nuovamente nei mesi più caldi. Uso: prima di sbucciarli e di tritarli, schiacciare gli spicchi con un coltello a larga lama; questo ne esalta il sapore e rende più facile sbucciarli.

Coltivazione: la maggior parte delle varietà di aglio hanno bisogno dei giorni più lunghi per iniziare a formare gli spicchi, tranne quelli insensibili alla durata del giorno come alcune nuove cultivar. Nei paesi latini si ritiene che intrecciarne le cime serva ad evitare che gli insetti nocivi entrino nei bulbi.

Scarica le nostre guide

Propagazione: il vero aglio viene propagato per via vegetativa poiché non si è quasi Se ne devono prendere sei gocce per sei settimane prima di ogni pasto. Essendo una pianta perenne necessita di essere piantata una sola volta, raccolta spesso e divisa più o meno una volta ogni due anni. Un controllo ogni pochi giorni dovrebbe assicurare la maggior parte dei semi. Notizie utili: la varietà Small Purple Mexican e le molte varietà asiatiche sono molto adatte ai climi più caldi.

Il vantaggio di questo tipo è che gli spicchi possono essere raccolti uno alla volta. Nel loro orto biologico subtropicale, Barbara e Larry Geno coltivano il precoce Glenlarge che è insensibile alla durata del giorno, sviluppando i bulbi senza curarsi del numero di ore diurne. Conservazione: come per gli altri Allium, i semi rimarranno utilizzabili per un solo anno.

Un grammo contiene circa semi. Uso: le foglie si raccolgono proprio sopra la guaina.

A questo punto è ora di rinnovare la piantagione separando i cespi e ripiantandoli. Le foglie fresche vengono tritate, mescolate con borace e applicate per. La malerba selvatica corrispondente A. Sembra che i giardinieri vietnamiti abbiano alcune varietà dalle foglie piccole e sottili. La famiglia ha portato questa varietà con sé a ogni spostamento. Cominciare le semine presto ed al riparo. Alcune specie sono infestanti e devono essere introdotte con cautela in aree nuove.

Manuale di orticoltura biodinamica

Amaranthus spp. È stato scoperto che anche alcune specie si ibridano tra loro, ad esempio A. Origine: le montagne del Sud America. Se si sta coltivando un appezzamento di discrete dimensioni, è più veloce tagliare tutte le teste in una volta quando la maggior parte dei semi sono maturi. Le teste completamente mature tendono a lasciar cadere i loro semi. Si lasciano asciugare per una settimana e si battono in un telo, con le mani o con i piedi, proteggendosi perché le pagliuzze sono alquanto pungenti.

I semi possono essere dispersi durante la vagliatura perché hanno una dimensione simile al pagliericcio e sono leggeri. La dimensione del seme varia molto, mediamente ottocento semi pesano un grammo. In Cina e Vietnam, i germogli vengono strappati, lavati, tagliuzzati e cotti brevemente a vapore. A Singapore, una varietà alta è apprezzata per gli steli che sono pelati e mangiati allo stesso modo degli asparagi.

Gli ortolani più intraprendenti possono ottenere semi stranieri e quindi selezionare una loro personale varietà. Anethum graveolens var. Notizie utili: gli amaranti furono portati in Europa varie volte, ma sono solo poche le varietà riconosciute. Dave è una ben nota amaranto da foglia, mentre Multicolor è, come suggerisce il nome, una varietà da chicchi che ha le foglie e le infruttescenze rosse, verdi e dorate. È un vegetale molto semplice da preservare, usato sia in cucina che nel giardino, come ornamentale.

Quando i semi sono leggermente marroni, tagliare le ombrelle facendo attenzione e seccarle su tela o carta, al riparo dalla luce. Con una leggera scossa il seme cadrà, dandovi il seme pulito. Conservazione: i semi durano tre anni in luogo asciutto, fresco e buio. Ci sono semi per grammo. Il tè di aneto, preparato con i semi, è un tradizionale rimedio per i dolori addominali nei neonati. Notizie utili: ci sono varietà coltivate principalmente per le foglie, altre coltivate principalmente per i semi.

Le varietà da foglia, come la German Vierling, presentano un fogliame abbondante e profumato e montano a seme lentamente. Come le patate, le arachidi necessitano di essere rincalzate per diventare più produttive. La varietà Peruviana - da cui si ottiene il burro di arachidi - fu trovata nelle tombe degli Incas. È un cespuglio eretto e basso,. Salvaguardia dei semi: è prevalentemente autoimpollinante con una percentuale variabile di incroci fra le diverse varietà documentata negli USA.

Sono necessari quindici metri di distanza fra le diverse varietà presenti in un giardino o in una fattoria. Le arachidi vengono estratte dal terreno quando tutti i cespugli sono ingialliti. È questo il momento di scegliere le migliori da conservare come seme. Quindi separate le arachidi dai cespugli. Se il clima è asciutto e i baccelli sono croccanti, i semi possono essere immagazzinati in un sacco di tela grezza nel loro guscio senza una ulteriore essiccazione.

Notizie utili: quello che sembra mancare nelle arachidi di tipo commerciale è il sapore. Cercate delle varietà gustose e con un basso contenuto di olio, per esempio fra quelle brasiliane descritte sopra. La Rossa Spagnola ha foglie verde chiaro e la pellicina, che ricopre il seme, rosso scuro. La Garoy è una varietà adatta ai climi più freschi ed è stata selezionata in Canada. È possibile mantenere in vita i semi immagazzinandoli a una temperatura appena superiore a quella di congelamento, con il cinque per cento di umidità.

Arracacha esculentum [A. Origine: gli altipiani del Perù. Uso: si possono mangiare crude al momento del raccolto, cotte a vapore, come a Sumatra, o bollite come nel Queensland. Le arachidi possono essere tostate utilizzando un apposito cilindro rotante fatto in casa, adatto anche alla tostatura del caffè. I gambi duri vengono usati dai Melanesiani nella Nuova Caledonia. Arracacha è appunto il nome popolare. I giovani gambi sono talvolta imbiancati e consumati crudi nelle insalate o nei fritti misti.

Noi lo usiamo come sostituto delle ossa da brodo. Le foglie sono sensibili al gelo e bisogna proteggerle in inverno. Le radici possono essere raccolte dopo quattordici mesi, ma quelle coltivate in climi più freschi raggiungono una buona taglia solo dopo due anni. Riproduzione: solitamente è riprodotto tramite talee i polloni. Sono pronti dieci mesi dopo la messa a dimora originale. Tagliate le talee in polloni separati e metteteli a cicatrizzare per un paio di giorni prima di ripiantare. Sono estremamente resistenti e possono ricacciare anche se sembrano assolutamente morti.

Questo è il metodo per ottenere una nuova linea, come si fa con patate e topinambur. Fu preso dal suo habitat naturale e portato negli orti e lentamente migliorato tramite selezioni. I Romani lo coltivarono e i Galli lo usavano come pianta medicinale.

In molte aree dove una volta era coltivato per il consumo ora è ritornato alla sua forma originaria. Camminando attraverso i frutteti in Navana, in Spagna, si resta sorpresi dal meraviglioso tappeto di asparagi selvatici, trascurati in favore dei frutti che danno maggiore guadagno. Gli abitanti del posto, circondati da asparagi freschi, li mangiano in scatola, prodotti dalle fabbriche locali. Uso: sono deliziosi se cotti in tutti i modi delle patate. Le giovani radici possono essere cotte a vapore in soli dieci minuti.

Sono buonissimi anche cotti al forno o fritti. In Colombia se ne ottiene una. Ha piante maschili e femminili, cioè è dioica. Coltivazione: è necessaria una completa. Le piante maschili producono più turioni e più precocemente rispetto alle femminili che invece danno turioni più sottili e teneri.

Per avere una buona produzione bisogna partire con le migliori condizioni possibili e tenere concimato e pacciamato con uno strato spesso ogni inverno. Non bisogna far caso, durante i primi due o tre anni al raccolto, perché la pianta sta raccogliendo energie.

Si sollevano i grovigli delle radici che assomigliano a mazzi di alghe, e si separano con cura. Si tagliano le radici alla lunghezza di quindici centimetri.

Si piantano in solchi profondi circa 40 cm, posizionando i rizomi in un piccolo rialzo al centro del solco. Si riempie il solco con del buon compost. Un collezionista di asparagi che voglia moltiplicare tramite seme ed ha più di una varietà, sia conscio che le api le fanno ibridare. Si selezionano le caratteristiche desiderate negli anni successivi. Salvaguardia dei semi: gli asparagi possono anche essere propagati tramite seme, ma è un processo più lungo che tramite rizoma perché le piante impiegano un anno in più per essere pronte per il raccolto.

Per ottenere i semi si lasciano le piante femminili più vigorose, con almeno una pianta maschile vicino. Le bacche mature e carnose contengono una mezza dozzina di semi neri e devono essere raccolte, lavate, pigiate ed essiccate. Conservazione: i semi durano da tre a cinque anni. Cinquanta semi pesano un grammo. Si servono con burro o limone o, come fanno i francesi, mentre sono ancora caldi, immersi in un condimento di olio e aceto, lasciando raffreddare e servendo come antipasto.

I cinesi usano molte specie di asparagi sia in medicina sia come cibo. Non sono indicati per persone con artrite reumatoide. Si crede siano anche afrodisiaci. Origine: zone montuose del Medio Oriente. Nel fu introdotta anche in Inghilterra, secondo quanto riferisce Sturtevant Hedrick ed. È comunemente nota anche come spinacio di montagna in Italia e si trova in due varietà, una rossa e una verde.

I semi di atreplice sono leggermente più grandi di quelli di pomodoro e sono circondati da dischetti di consistenza cartacea, di colore beige, che si possono separare facilmente dal seme.

In un grammo ci sono semi. Notizie utili: le varietà che hanno un nome sono la Magenta Purple, una varietà indiana, la Chakwat e la Belle Dame.

Origine: Europa meridionale, dove è ancora raccolta allo stato selvatico. Noi italiani iniziammo a coltivarla nel XIII secolo. Descrizione: la salsefrica è una pianta biennale con radici lunghe e sottili e foglie piatte e grigiastre. Le successive raccolte di sementi dovranno essere effettuate nel momento in cui i semi cadono con facilità a terra.

Sono facili da pulire perché semi e pula sono di differenti misure, strutture e pesi. Concime Conservazione: i semi dureranno solamenfresco o troppo abbondante causerà la bi- te un anno se lasciati in una busta di carta forcazione delle radici. Ve ne sono rompano perché la pianta emetterebbe linfa per grammo. Lasciate che i prodotti migliori Se qualche salsefrica non viene raccolta e del vostro raccolto rimangano nel terreno le sue radici raggiungono il secondo anno, dopo la prima stagione.

In luoghi dove il i giovani germogli delle foglie primaverili suolo gela, scegliete le radici più resistenti possono essere fatte imbiancare nel giare lisce tra quelle raccolte e mettetele da dino mettendo, ad esempio, un vaso di coccio sopra di essi per privarli della luce.

Fate attenzione agli uccelli che mangiano i Notizie utili: ci sono alcune varietà con semi. Basella alba e B. Coltivazione: la basella preferisce un clima con estati umide, ma cresce bene quasi ovunque. La germinazione è veloce ed è possibile sia mettere a dimora i semi direttamente nel terreno, sia seminare in semenzai o vassoi. Propagazione: si pratica mediante talee da piante ben sviluppate; si piantano coprendo metà dello stelo con un buon terriccio.

In ambiente caldo e umido le radici si sviluppano rapidamente. Salvaguardia dei semi: la basella monta. È possibile anche lasciare asciugare il frutto intero, senza asportare né buccia né polpa, su setacci metallici, prima di riporre per la conservazione.

Conservazione: i semi, simili a quelli del pepe nero, si conservano per 5 anni in luogo buio, fresco e asciutto. Un grammo contiene circa 50 semi.

Uso: le foglie mucillaginose e i gambi teneri si usano come gli spinaci, in minestra o saltati in padella. Il loro contenuto in acido ossalico è basso, mentre sono ricchi di minerali e vitamine. Herklots, la cui conoscenza delle verdure asiatiche era già profonda quando, durante la seconda guerra mondiale, fu fatto prigioniero, racconta che, in Cina, la basella era coltivata per i semi, la cui polpa veniva usata come tintura rossa e come cera sigillante Herklots, Questo colorante naturale è innocuo e viene usato per gelatine, prodotti vari di pasticceria e caramelle.

Se consumata regolarmente come spinacio, la basella è un leggero lassativo. Esiste una varietà a foglia piccola, più saporita di quella a foglia larga e spessa, e anche una varietà cinese, la B.

La Eclipse non è rampicante come le altre varietà ed è ideale per la coltivazione in serra. Ocymum basilicum, O. Descrizione: ci sono varietà sia perenni che annuali; la forma e le dimensioni variano da quasi prostrato a un arbusto alto un metro. Coltivazione: il basilico è prevalentemente una pianta estiva e nel nostro clima deve essere considerato come un annuale per la raccolta estiva.

Il basilico annuale, comunque, viene di solito propagato tramite il seme.

Tagliare i gambi o sfregare la mano su di loro quando i pericarpi in alto diventano marroni e tendono a sbriciolarsi. Far seccare su un foglio o in una busta di carta. Sfregare bene i pericarpi quando sono secchi e friabili tra le mani o su una piccola maglia metallica, per staccare i quattro semi che contengono. Sono piccoli e sferici e ogni grammo ne contiene circa Uso: il pesto è una salsa popolare usata per condire la pasta.

Il basilico viene usato sotto forma di tisane per lenire alcune forme di mal di testa. Nei tempi passati veniva usata una polvere starnutatoria fatta di foglie di basilico essiccate, per liberare il naso bloccato. Notizie utili: ogni cortile greco e asiatico sembra avere piante di basilico.

Si deve interporre il maggior spazio pos- O. Provate con gli amici italiani per il Basilico Maggiore Nero Viola a foglia larga. Il tipo più grande a foglia di lattuga è il Mammuth che ha le foglie grandi quanto sottocoppe, è ideale da seccare.

Esiste poi il basilico chiamato in India Ram Tulsi, O. È cespuglioso ed ha dei calici color porpora. Questo basilico ha delle foglie abbastanza piccole. I negozi asiatici spesso hanno dei basilici molto insoliti, come il Basilico limone lemongrass , quelli che profumano di anice e di cannella, tutti coltivabili da talee.

I basilici profumati sono un ingrediente essenziale della cucina thailandese. Le foglie aromatiche sono usate nel laksa, una minestra malese-cinese di tagliolini di riso. Le foglie sono mangiate come fossero spinaci e i semi sono usati per preparare una gelatina. Beta vulgaris ssp. Origine: originaria delle coste di Spagna, Portogallo e delle isole del mar Mediterraneo. Nel loro Dictionary of Cultivated.

Barbabietole di mare allo stato selvatico possono ancora essere trovate presso le isole di Capo Verde, le isole Canarie e lungo le coste del Mediterraneo. Esse possiedono una sorta di resistenza a malattie come il mosaico giallo e una incostanza a produrre nuove varietà. Descrizione: la bietola da costa è stata usata per il consumo alimentare umano e come foraggio animale per secoli. In inglese viene detta chard o anche Swiss chard [n.

La varietà arcobaleno ha gambi viola, arancione, rossi e gialli. Coltivazione: popolare fra gli orticoltori per la facilità di coltivazione. Ogni grappolo poliembrionale di semi ne contiene da due a cinque. Se piantate un grappolo integro, dovrete diradare le piante, ma i grappoli possono essere rotti mettendoli in una busta e premendo leggermente su di loro con un matterello.

Salvaguardia dei semi: la bietola da costa viene impollinata sia dal vento che dagli insetti ed è una biennale. Se volete ottenemolto stretto. La bietola Lucullus si trova re un gran numero di semi, non cogliete in questo gruppo.

La tosto autoincompatibili — hanno bisogno di Large ribbed White Silver Leaf è in quecompagnia! I semi buoni rimarranno nel setaccio. Non Beta vulgaris — beta è il nome con cui fateli asciugare sotto il sole cocente. Queste ultime tre Uso: alcune varietà vengono coltivate per vengono coltivate come cibo per gli animali i loro gambi carnosi più che per le foglie. Questi piccoli cespi possono essere usati come parte di preparazioni o serviti da soli, Origine: le bietole selvatiche sono origicotti al vapore, con salsa bianca o al formag- narie del Nord Africa e della costa della gio.

Una piccola parte delle foglie di bietola Spagna e del Portogallo. Sono state inda costa viene a volte aggiunta alle insalate.

Da applicare giornalmente sono sviluppate le bietole da zucchero e le per una settimana Chang Chao-liang et al, bietole rosse di forma globosa. In Sicilia e Calabria si stanno collezionando esemplari di bietole selvatiche in banche genetiche Notizie utili: le varietà con foglie chiare su larga scala. Ci sono tre gruppi di Descrizione: i molti tipi di bietola condivibietole da costa. Coltivazione: la bietola è una biennale. Viene seminata in inverno nei climi caldi e a tarda estate nei climi freddi.

Per natura è tollerante al sale. Molto utile è anche la pacciamatura con alghe marine. Salvaguardia dei semi: le radici raggiungono una dimensione completa durante il loro primo anno di crescita e nel secondo anno emettono un gambo alto e costoluto. La pianta poi muore. Questo è tipico per una biennale. Esse andranno a seme in estate. I semi della bietola sono riuniti in glomeruli. Per stimolare la formazione di glomeruli più grandi nelle parti basse dei rami, i rami superiori e laterali dovrebbero essere inclinati.

Togliere poi i semi a mano dentro un bidone o un altro contenitore di egual larghezza. Ogni glomerulo contiene dai due ai sei semi. I selezionatori hanno creato una selezione di bietola da zucchero monogerme, cioè con un solo seme per glomerulo, per evitare il diradamento delle piantine.

La bietola viene impollinata dagli insetti e dal vento. Conservazione: i semi possono essere tenuti dai quattro ai sei anni. Ci sono circa 50 semi per grammo. Uso: la bietola viene grattugiata cruda e condita, o cucinata a vapore, affettata e. Le foglie sono commestibili e costituiscono degli spinaci nutrienti. Le radici non sono consigliate per i diabetici a causa del loro alto contenuto di zucchero. La Avon Early è una varietà che, come hanno notato alcuni seed savers, emette una sola pianticella, come i tipi monogermi moderni.

La Early Wonder è un vecchio tipo piatto, adatto per la piantagione precoce. La Detroit Dark Red viene spesso usata come raccolto principale della mezza stagione.

Coltivazione: la borragine è molto produttiva e si adatta anche su suoli poveri. Quando si pianta sulla cima di una collina si autopropaga verso il basso. I pericarpi, contenenti uno o due semi rotondi, con un apice, dovrebbero essere raccolti uno ad uno quando sono secchi. I semi di borragine assicurano la perpetuazione della specie originale. Non è necessaria una stretta selezione per mantenere le caratteristiche del seme di una specie.

Conservazione: i semi si conservano per cinque anni e ci sono 65 semi per grammo. Origine: originaria della regione del Mediterraneo orientale dalla quale fu portata in Europa occidentale dai Crociati. Nel Medioevo, un tè alla borragine veniva bevuto dai partecipanti prima delle giostre e dei tornei. In Europa orientale le foglie vengono aggiunte alle zuppe, inoltre quelle giovani sono consumate come fossero spinaci. La borragine si associa alle fragole e quando viene coltivata tra loro deve essere tagliata, per pacciamarle, molte volte a stagione.

Un cataplasma di foglie cotte a vapore vie-. Il suo alto contenuto di potassio fa della borragine un naturale corroborante del sistema nervoso. Le persone con pressione alta, i diabetici o i malati di fegato necessitano di potassio in maggiore quantità e la borragine è una fonte molto ricca di questo minerale.

I broccoli attualmente prodotti in gran parte sono broccoli verdi a getti. Per la produzione del seme lasciare che tutti i germogli vadano a seme. Brassica oleracea var.

Origine: un discendente del cavolo laciniato Brassica oleracea var. Descrizione: il broccolo è stato selezionato in Italia, per il mercato, negli ultimi anni. Prima del XX sec. Salvaguardia dei semi: il broccolo è una biennale, ma se seminato in regioni dal clima piuttosto caldo monterà a seme in una sola stagione di crescita.

In questo modo si assicura la formazione del seme e la conservazione di quante più caratteristiche è possibile vale a dire, preservare la biodiversità. Una buona salvaguardia del seme necessita di almeno mezza dozzina di piante di broccolo che montino a seme insieme. Per ottenere dei semi forti è meglio non raccogliere le teste per il consumo. È necessaria tra loro naiuoli, Febbraiuoli, Marzaiuoli, ecc. Esiuna distanza di separazione di due chilome- stono parecchi tipi di Asparagus broccoli tri per ottenere una purezza assoluta.

Non una varietà di broccoli a getti reperibili appena i gambi crescono hanno bisogno di nei negozi asiatici.

JP-6, 5, 6, 7 file seminatrici manuali per la semina di semi piccoli

Il Nine-Star Perennial un supporto. Origine: una pianta annuale nativa delle Uso: il broccolo è stato prontamente adot- Isole Canarie, centro sud Europa e Nord tato dai cinesi, poiché quando viene cu- Africa. Si dice che il broccolo abbia an- freddo e anche la neve. Nei climi più freddi che delle proprietà anticancerose. Inghilterra esistevano sul mercato più di quaranta varietà di broccolo dal cespo colo- Salvaguardia dei semi: poiché la calendurato, compresi Siberiano, Danish Purple e la è impollinata dagli insetti, deve essere Cockscomb.

Se si desidera un raccolto velo- coltivata una sola varietà se si vogliono ce, Spartan Early e De Cicco raggiungono conservare il colore o le caratteristiche di la maturazione entro un mese dal trapianto, un tipo particolare. Calendule doppie non mentre il Broccolo calabrese necessita di necessariamente resteranno tali la stagione ulteriori tre settimane perché compaiano i successiva, perché esse possono ritornare primi germogli.

In Italia è ancora possibile al vecchio tipo singolo. Un talizio e altri il cui nome deriva dal mese leggero sfregamento tra le mani rivela i invernale in cui vengono raccolti: Gen- semi che hanno una forma insolita, varia da. La selezione dalle migliori piante è un fattore chiave per ottenere dei buoni semi ma non è necessario essere rigorosi con la calendula come per i moderni ed appariscenti lupini e petunie.

Ci sono semi in un grammo. Uso: i petali sono la parte usata in cucina ed in medicina. Sono un sostituto del vero zafferano Crocus spp.

Spargere i petali freschi sulle insalate e sulle salse. Per essiccarli in modo da poterli usare in un secondo momento, mettere i petali in un setaccio e immergerli, per un momento, in acqua bollente e molto salata e quindi stenderli su di una carta bianca in un luogo ombreggiato. Macerare in olio per una settimana petali secchi di calendula e applicare sulle labbra screpolate e sulle scottature da sole.

Origine: il carciofo è ritenuto nativo delle coste mediterranee e delle Isole Canarie. Gli antichi Romani erano ghiotti di una primitiva forma di carciofo. Le foglie sono larghe e assomigliano al cardo scozzese, emblema della Scozia, grigie sopra, biancastre e pelose sotto. A raccolto ultimato, si tagliano i gambi a trenta centimetri dal terreno e si esegue una pacciamatura con della paglia, in modo da proteggere le delicate radici dalle temperature invernali.

Questo è il modo per essere certi che una varietà di carciofo si riprodurrà senza ibridarsi. Salvaguardia dei semi: per ottenere una varietà nuova, si parte dai semi e si selezionano ripetutamente i discendenti. In Bretagna, nella Francia occidentale, gli agricoltori curvano in giù gli steli per proteggere le infruttescenze dalla pioggia. È un affare spinoso recuperare i semi perché il calice è pungente!

Sono grigi, appuntiti, oblunghi e appiattiti. Trenta semi pesano un grammo. Uso: una ricetta classica. Il gambo centrale si mangia imbianchito come si fa con i cardi. Sono raccomandati alle madri che allattano e che cercano di svezzare i propri bambini, perché rallentano la lattazione. La cinarina rende piacevole il sapore di qualsiasi cosa si metta in bocca dopo. È anche un riconosciuto epatoprotettore degli animali e viene usato nei medicinali per abbassare il colesterolo.

Ma la razza viola è considerata più buona da mangiare.

Pochissime varietà sono ampiamente disponibili, ma varietà antiche meritano di essere ricercate. Anziani ortolani potrebbero aver salvato, nelle aree più calde, delle varietà, quali tesori di famiglia ed è semplice riselezionare una varietà personale nel proprio orto. Ci sono il Viola di Toscana ed il Verde di Firenze, entrambi hanno la particolarità di essere consumati tutti interi se molto giovani.

Origine: originario del mediterraneo occidentale, il cardo era già coltivato in Egitto. Al volgere del Novecento divenne un ortaggio di moda in Europa. Ha una vegetazione più abbondante del carciofo, a cui assomiglia; se ne consumano i gambi sbiancati che vengono cotti o mangiati crudi.

Si tratta di una pianta molto appariscente in ogni momento della crescita. Un ortaggio sicuramente decorativo! Coltivazione: il cardo è generalmente coltivato seminandolo in primavera. Necessita di un terreno decisamente fertile. In terreni poveri e siccitosi il cardo produce solo degli steli piccoli e vuoti e pochi semi.

I gambi possono essere sbiancati. Per produrre semi, le piante più vigorose non vengono sbiancate né raccolte. I semi non sono facili da estrarre: è necessario battere le teste che li contengono per farli uscire.

Per la propagazione dovrebbero essere selezionate solo le varietà senza spine. A un grammo corrispondono da 20 a 25 semi. Uso: gli storici ci dicono che gli antichi Romani mangiavano le foglie e i gambi giovani e teneri in insalata. Oggi gli italiani intingono delle strisce crude di cardo in olio extravergine di oliva o in un salsa calda a base di acciughe e aglio chiamata bagna cauda.

I succulenti gambi, chiamati anche gobbi, vengono saltati e serviti con salsa bianca, ecc. Anche la radice è tenera e saporita. Notizie utili: in Europa sono disponibili poche varietà con un proprio nome; esistono anche varietà senza spine. Origine: indigena in molte regioni, compresi alcuni territori europei, Nord Africa, Afghanistan e Asia centrale.

Originariamente le carote venivano utilizzate a scopo medicinale. Ne esistono di vari colori; le carote viola arrivarono in Europa occidentale nel Medioevo, dal Medio Oriente.

Dopo una notevole selezione si giunse a quelle gialle, e, solo molto tempo dopo, un. Già nel Medioevo i giapponesi, per la loro cucina, avevano sviluppato delle carote insolitamente lunghe. Coltivazione: le carote necessitano di un terreno profondo e privo di materiale inerte. I semi di carota germinano più velocemente alla luce del sole e quindi non dovrebbero essere interrati a profondità eccessive, ma devono essere mantenuti umidi.

Salvaguardia dei semi: le carote sono impollinate dagli insetti e diverse varietà possono facilmente incrociarsi. Fortunatamente gli incroci con il tipo selvatico sono facili da scoprire, poiché la radice sottile e bianca è dominante.

Nella Heritage Seed Library le carote vengono isolate sotto delle tende costituite da coltri appoggiate su strutture di bambù. Nella seconda primavera dal centro delle foglie inizia a emergere uno. Se si vive in climi freddi dove il terreno gela in profondità, effettuare il raccolto in autunno e conservare in cantina.

Selezionare le carote migliori, lisce, di colore acceso e con la cima piatta, tagliare via la maggior parte delle foglie verdi e mettere le radici nella sabbia; trapiantarle quando sarà passato ogni rischio di gelate. Ciononostante, per la normale conservazione di una varietà, questo è il metodo preferibile.

In caso di clima umido al momento del raccolto, tagliare i rametti e farli seccare. Le ombrelle primarie e secondarie danno i semi migliori e, disponendo di abbastanza piante, conservare solo i semi prodotti da queste. Quando le teste dei semi sono completamente secche, sfregarle tra le mani o sopra un apposito setaccio. Vagliare con delicatezza poiché i semi sono leggeri e possono volare via facilmente.

I semi di carota ottenuti in casa presentano una barba sul rivestimento del seme, a differenza di quelli in commercio che sono stati frizionati meccanicamente.

Questa barba sembra aiuti il seme a farsi strada nel terreno. Un grammo contiene circa 1. Uso: le carote sono facilmente digeribili e si dice giovino alle persone apprensive. Sembra che il succo di carota aiuti a liberare dal muco i polmoni e la gola; previene inoltre la colite e dà sollievo in caso di ulcera peptica, acidità e pirosi gastrica.

La zuppa di carote è un eccellente nutrimento in periodi di problemi gastrici e digestivi. Quanto più corta è la carota, tanto prima essa matura, per cui si scelgano le varietà più corte per un consumo precoce. Nella penisola di Auckland, in Nuova Zelanda, le varietà lunghe e forti sono seminate in autunno. Nella Francia orientale esiste una carota selvatica da foraggio, di colore giallo, ottima per gli stufati.