Skip to content

RBCTHAILAND.ORG

Rbcthailand

SCARICARE GLICOGENO


    Contents
  1. RICARICA DEI CARBOIDRATI
  2. METABOLISMO del GLICOGENO - ppt scaricare
  3. Resintesi del glicogeno muscolare negli atleti
  4. Significato di "glicogeno" sul dizionario di italiano

La supercompensazione del glicogeno, nota anche come scarica e ricarica del glicogeno muscolare, è una procedura di breve durata che combina un. Cos'è il glicogeno e come influenza la nostra capacità di costruire muscoli e aumentare la forza è fondamentale. In questo articolo spieghiamo. Il carico di glicogeno muscolare è una preparazione alimentare che Nei 3 giorni di scarica occorre ridurre progressivamente i carboidrati. Ho letto che ci sono allenamenti specifici per scaricare le riserve di glicogeno prima di fare un carb-load. Qualcuno sa che tipo di allenamento. Nei giorni di scarica ci saranno pochi carboidrati nell'alimentazione, mentre nei Dovete sapere che il carico di glicogeno muscolare è una.

Nome: glicogeno
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: Android. iOS. MacOS. Windows XP/7/10.
Licenza:Solo per uso personale
Dimensione del file:24.48 Megabytes

SCARICARE GLICOGENO

Il periodo di ricarica è un periodo in cui le chilocalorie assunte attraverso l'alimentazione,devono essere maggiori rispetto al Fabbisogno Calorico Giornaliero. La ricarica è costituita per un altissima percentuale da carboidrati , di cui una piccola percentuale deve provenire da carboidrati semplici e con precisione dal fruttosio. La durata della ricarica è individuale e dipende da quanto ed in quanto tempo si è riusciti a svuotare i livelli di glicogeno nei muscoli.

Il periodo di ricarica dei carboidrati è associata ad un periodo precedente di scarica di carboidrati prendendo energia che si necessita durante la giornata dai grassi del corpo ,svuotando contemporaneamente sempre di più il glicogeno.

Se si abbassa troppo la percentuale dei carboidrati durante la giornata, si andrà ad acidificare il corpo portando la diminuzione del peso corporeo proveniente dei grassi, in una fase stazionaria. In poche parole ci si ritroverà in una fase di stallo con la perdita di peso.

I giorni a basso contenuto di carboidrati contribuiranno alla perdita di peso e alla sensibilità all'insulina. E' noto che abbassare l'assunzione di carboidrati aumenta la sensibilità all'insulina , che è associata ad una migliore composizione corporea. L'insulina è responsabile del trasportare i mattoni nel sito di costruzione.

In questi giorni aumenta anche la leptina, l'ormone che impedisce di essere affamato.

Questi due effetti impediscono ai giorni a basso tenore di carboidrati di arrestare il metabolismo, portando l'individuo ad abbuffarsi di cibo.

Il motivo principale è quello di impoverire completamente i muscoli di glicogeno. Non è semplice adottare un piano alimentare di scarica e carica dei carboidrati, bisogna partire con calma e con un avanzamento della dieta graduale.

RICARICA DEI CARBOIDRATI

Le prime 4 settimane serviranno all'individuo a regolamentare la propria alimentazione, consiglamo regimi semplici, facili da eseguire e ricordare. La glicogeno sintasi viene anche fosforilata dalla fosforilasi chinasi, assicurando che il glicogeno non venga sintetizzato mentre è in corso la sua degradazione. Quindi la PKA controlla in modo coordinato degradazione e sintesi del glicogeno Gli effetti degli ormoni sono molto amplificati dalla cascata del cAMP, infatti il legame di poche molecole ormonali a recettori cellulari porta al rilascio di molte unità di glucosio.

In questo modo, la PP1 più attiva, defosforilando la glicogeno sintasi la fosforilasi chinasi e la fosforilasi induce la sintesi del glicogeno e inibisce la sua demolizione. La fosforilasi b, al contrario della a, non si lega alla fosfatasi. Di conseguenza, la conversione di a in b è accompagnata dal rilascio della PP1 che è quindi libera di attivare la glicogeno sintasi.

Ne consegue un anomalo accumulo in tessuti diversi del glicogeno non utilizzato. A seconda di quale proteina è alterata, si hanno vari tipi di glicogenosi che differiscono per la sede di accumulo, per la quantità e la qualità di glicogeno accumulato, per la gravità, per la sintomatologia e per l'evoluzione.

METABOLISMO del GLICOGENO - ppt scaricare

Sono contraddistinte da un numero romano o dal nome di chi le ha descritte. In tali organi il glicogeno si accumula in quanto, per la mancanza dell'enzima, non viene trasformato in glucosio e rilasciato nel sangue. Questo determina un aumento del volume del fegato epatomegalia che è la causa dell'addome prominente e dell'ipoglicemia basso glucosio nel sangue.

Accanto all'ipoglicemia abbiamo anche acidosi lattica, iperuricemia aumento di acido urico nel sangue e iperlipidemia.

Hai letto questo? SCARICARE XPADDER ITALIANO

I pazienti con questo tipo di glicogenosi possono esordire nel periodo neonatale con ipoglicemia e acidosi lattica; tuttavia, più comunemente l'esordio clinico è a mesi con epatomegalia ed ipoglicemia. Questi bambini spesso presentano una faccia da "bambola" per un eccesso di tessuto adiposo nelle guance, estremità sottili, un addome prominente e bassa statura.

Rari casi possono essere asintomatici ad esclusione dell'epatomegalia. Sebbene il difetto sia associato ad un'altra proteina trasportatore del glucosiofosfato , si ottiene lo stesso risultato finale. Infatti, la mancanza del trasportatore che fornisce il substrato all'enzima glucosiofosfatasi, impedisce la formazione del glucosio.

Resintesi del glicogeno muscolare negli atleti

A questo tipo di glicogenosi sono associate inoltre, quasi sempre, anche la neutropenia diminuzione dei globuli bianchi e un deficit delle funzioni leucocitarie, che determinano infezioni batteriche ricorrenti ed ulcerazioni della mucosa orale ed intestinale. Il tipo 1c non è stato ancora ben caratterizzato, potrebbe essere uguale alla 1b, ma senza le alterazioni leucocitarie.

I due aspetti più critici relativi al successo del Carico di carboidrati sono, la durata della fase e la quantità di carboidrati consumati durante questo periodo. Solo consumando l'adeguata quantità di carboidrati in un adeguato periodo di tempo, si consente una compensazione o supercompensazione del glicogeno.

Se consideriamo di aver svuotato tutte le riserve di glicogeno muscolare, il quantitativo di carboidrati necessario durante il periodo di recupero è di gr. La velocità di resintesi del glicogeno varia molto a seconda di quale sia stato lo stimolo che ha ne determinato lo svuotamento. Durata e quantità I due aspetti più critici relativi al successo del Carico di carboidrati sono, la durata della fase e la quantità di carboidrati consumati durante questo periodo.

Buona giornata in salute. Vai a. Sezioni di questa pagina. Assistenza per l'accessibilità.

Significato di "glicogeno" sul dizionario di italiano

E-mail o telefono Password Non ricordi più come accedere all'account? Vedi altri contenuti di Pier Luigi Rossi su Facebook. Non ricordi più come accedere all'account? Non ora.