Skip to content

RBCTHAILAND.ORG

Rbcthailand

SCARICA VIDEO UCCISIONE SADDAM


    Era il 30 dicembre del e Saddam Hussein veniva giustiziato, impiccato poco prima delle 6 del mattino a Baghdad, scatenando le reazioni. Ṣaddām Ḥusayn ʿAbd al-Majīd al-Tikrītī (in arabo: صدام حسين عبد المجيد التكريتي‎; Tikrit, Nel Saddam fu arrestato per aver ucciso suo cognato, un attivista comunista. Il video si interrompeva poco prima che la botola sotto i piedi di Saddam Hussein Crea un libro · Scarica come PDF · Versione stampabile. BAGHDAD Sono di invocazione ad Allah le ultime parole pronunciate da Saddam Hussein prima di morire. Lo si può vedere da un filmato di. Intervista a Raghad Saddam Hussein: "Non ho mai voluto vederlo e mi rifiuto di vederlo", dice la donna riferendosi al video-shock della morte. Un video probabilmente realizzato con un telefonino documenta interamente l'​impiccagione dell'ex dittatore iracheno Saddam Hussein, ucciso.

    Nome: video uccisione saddam
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: Android. iOS. MacOS. Windows XP/7/10.
    Licenza:Solo per uso personale
    Dimensione del file:16.83 Megabytes

    Sono passati 13 anni esatti da allora, da quel giorno che ha fatto storia e rievocato da questo video, che racconta i momenti prima dell'esecuzione. A distanza di 13 anni dalla condanna a morte, in Iraq sale la tensione sullo sfondo del crescente attrito tra Stati Uniti in Iran. La risposta americana è stata dura. Il Pentagono ha autorizzato una serie di bombardamenti aerei che hanno colpito cinque basi delle milizie in Iraq e Siria. In particolare sono stati colpiti tre obiettivi in Iraq e due Siria, che includevano basi di comando e depositi di armi.

    Nell'attacco, sarebbero rimasti uccisi 15 miliziani.

    Al Baghdadi morto, ora Isis ha un nuovo capo: Al Qardash, un ex ufficiale di Saddam Hussein

    Saddam è stato impiccato. Condannato dagli iracheni.

    Ma non ci crede nessuno. Le mani del boia erano irachene, ma il cappio era di Bush.

    Doveva invecchiare in carcere. Perdere la sua spocchia.

    E' tutto distrutto". Nonostante gli orrori dell'epoca di Saddam, che ha trascinato l'Iraq in due guerre disastrose, c'è comunque chi crede che quei tempi siano stati migliori rispetto agli ultimi anni, segnati violenze confessionali, attentati e anche dalla difficoltà della classe politica a governare il Paese.

    I civili continuano a pagare il prezzo del caos. Solo lo scorso novembre, secondo la Missione di assistenza delle Nazioni Unite in Iraq, 2. I video più visti di Rainews.

    Il commento del premier. L'esecutivo apre al Baath. La decisione di eseguire la condanna al più presto, nonostante il mondo islamico sia da oggi in festa per l'inizio del pellegrinaggio annuo alla Mecca, è stata dovuta alla necessità di mettere a tacere le molte pressioni che da più parti si andavano sommando sul governo, affinchè quanto meno rimandasse l'esecuzione, secondo quanto ha scritto l'autorevole quotidiano internazionale arabo al Hayat.

    La morte di Saddam in un video fatto con un telefonino | Euronews

    L'esecutivo ha invece sostenuto la necessità di voltare pagina, per tentare di proseguire verso la riconciliazione nazionale.

    Non a caso al Maliki ha poi esortato "i sostenitori del deposto regime a riconsiderare la loro posizione, poichè la porta per aiutare nella ricostruzione è ancora aperta a tutti coloro che non hanno sulle mani il sangue di innocenti".

    O forse è perché non vuole rivelare troppi dettagli sul gruppo che ha materialmente commesso la strage.

    In ogni caso un paio di facce si vedono e sono riconoscibili, in mezzo agli uomini in passamontagna: non sono jihadisti, sono baathisti locali, sono irriducibili noti per il loro sostegno al partito di Saddam. Gli uomini dello Stato islamico potrebbero avere visto in questa banchina una chance per sbarazzarsi dei cadaveri in modo più comodo, senza doverli coprire di terra fila per fila con un bulldozer come con gli altri, quelli dei trucidati nei giardini, e lasciandoli cadere nella corrente.

    Tutti in Iraq hanno visto il video. Per Tikrit in queste settimane passa anche una linea di faglia che separa due forze storiche, è la ripresa di una guerra tra i farsi e arabi, gli ayatollah e i saddamisti, gli sciiti e i sunniti che non era mai finita, era in pausa. Arrivo nelle camerate dei cadetti della base Speicher per caso.

    La base è incidentalmente in un edificio che ospitava le camerate dei cadetti uccisi. Alle pareti ci sono i poster dei jet militari. Uno dei baathisti locali riconoscibili nel video della strage si chiama Nasser Al Mouna, è sullo sfondo a parlare con il telefonino — nel filmato non è il solo a parlare al telefono, chissà cosa dicevano, probabilmente stavano ricevendo istruzioni da altrove.