Skip to content

RBCTHAILAND.ORG

Rbcthailand

STATE OF DECAY ITA SCARICARE


    Contents
  1. State of Decay 2 Trucchi, Cheat, Trainer PC Windows | Esclusiva Italiana
  2. State of Decay 2 Recensione: in fuga dall'apocalisse zombie
  3. Sottotitoli in ITALIANO :: State of Decay General Discussions
  4. [PC] State of Decay: YOSE Day One Edition

State of Decay Gli zombie sono tornati!. In State of Decay dovrai sopravvivere a un olocausto zombie. Sì, un altro! Ma con tantissi Lingua. Italiano. State of Decay 2 PC - su PC e XONE è la continuazione di un gioco di successo dello studio Undead Labs, pubblicato nel Lingua:In Italiano; Licenza:Versione completa; Autore: Undead Labs. Vote: 1 2 3 4 5. - (28). Download State of Decay · Programmi simili a State of. State of Decay [PC - ITA], Download torrent Download State of Decay è un survival horror giocabile in cooperativa fino a un massimo di quattro giocatori. State of Decay: Complete edition [Multi(ita)] + crack + tutti i dlc + update 4 | Pc DOWNLOAD Torrent. Piattaforma: PC Lingua: Genere: Azione.

Nome: state of decay ita
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. iOS. Windows XP/7/10. Android.
Licenza:Solo per uso personale
Dimensione del file:35.60 Megabytes

STATE OF DECAY ITA SCARICARE

I morti si sono risvegliati e la civiltà è in rovina. Nemmeno l'esercito è riuscito a fermare gli zombie: adesso tocca a te riunire un gruppo di superstiti e creare una comunità in un mondo post-apocalittico, in cui ogni scelta avrà il suo peso e in cui sarai tu a ridefinire il concetto stesso di sopravvivenza.

State of Decay 2 è il gioco di sopravvivenza zombie definitivo, ambientato in un enorme mondo aperto nel quale creerai, insieme a un massimo di tre amici, una comunità di superstiti. Dovrai costruire una base, sviluppare le abilità dei tuoi personaggi e gestire accuratamente le risorse per far sopravvivere il gruppo in un mondo in cui ogni scelta avrà il suo peso e ogni decisione sarà carica di conseguenze durature.

L'esperienza di ogni giocatore sarà diversa dalle altre: mentre giochi, il mondo reagisce alle tue decisioni, evolve in tempo reale e ti offre opportunità sempre nuove di stabilire le tue personali priorità di sopravvivenza. Le decisioni che prenderai avranno effetti duraturi sulla tua comunità. Invia il tuo miglior raccoglitore dall'altra parte della mappa in cerca di medicinali per un amico malato Aiuta i tuoi vicini e potresti stringere una nuova alleanza Alla fine, potresti sorprenderti di fronte alle scelte che hai fatto per sopravvivere.

Ora con due nuovi livelli di difficoltà, le Zone Paura e Zone Incubo, grazie all'aggiornamento Choose Your Own Apocalypse che comprende zombie più letali, una piaga del sangue più contagiosa e meno risorse da recuperare.

Dovrai costruire una base, sviluppare le abilità dei tuoi personaggi e gestire accuratamente le risorse per far sopravvivere il gruppo in un mondo in cui ogni scelta avrà il suo peso e ogni decisione sarà carica di conseguenze durature.

L'esperienza di ogni giocatore sarà diversa dalle altre: mentre giochi, il mondo reagisce alle tue decisioni, evolve in tempo reale e ti offre opportunità sempre nuove di stabilire le tue personali priorità di sopravvivenza.

Le decisioni che prenderai avranno effetti duraturi sulla tua comunità. Invia il tuo miglior raccoglitore dall'altra parte della mappa in cerca di medicinali per un amico malato Aiuta i tuoi vicini e potresti stringere una nuova alleanza Questa alternanza è fondamentale, dal momento che ciascun membro della comunità ha i propri bisogni fisici, tende a stancarsi e deve ovviamente riposare, lasciando un po' di spazio a chi è più fresco di lui.

Grazie a questo stratagemma l'utente entra in contatto con tutti i membri del proprio gruppo, impara a conoscerne le storie e le personalità, e soprattutto si trova in qualche modo obbligato ad investire una parte del proprio impegno nello sviluppo dei singoli superstiti. Andando in giro per le strade alla ricerca di medicinali e materiali da costruzione, spaccando la testa degli zombie con tubi e armi improvvisate, e poi frugando nelle varie stanze delle case abbandonate, tutti i personaggi miglioreranno infatti le proprie capacità.

Se l'impianto ludico di base è quello di un action in terza persona, insomma, ben presto comincia ad emergere un lieve sottofondo ruolistico che avrà un ruolo davvero importante nell'economia di gioco.

State of Decay 2 Trucchi, Cheat, Trainer PC Windows | Esclusiva Italiana

I personaggi diventeranno più abili nel combattimento, capaci di stendere gli zombie con un singolo colpo deciso, oppure miglioreranno le doti di ricerca, o ancora aumenteranno la resistenza e la capacità di trasportare oggetti e risorse. Oltre alle qualità fisiche ogni superstite avrà o potrà apprendere una specifica conoscenza tecnica: dal giardinaggio alla chimica, passando per la medicina, l'artigianato o la gestione delle risorse energetiche.

Queste capacità saranno fondamentali in un'altra fase dell'esperienza di gioco, ovvero quella gestionale. Il proprio insediamento va infatti amministrato e sviluppato, decidendo quali strutture costruire e come organizzare la manodopera e le risorse. Se un ospedale da campo è sostanzialmente obbligatorio non solo per creare bende e oggetti curativi, ma anche per trattare chi avrà contratto l'infezione della Piaga del Sangue , il resto delle scelte logistiche è lasciato completamente in mano all'utente.

Questa fase ribadisce quanto profondo e stratificato sia il gameplay scolpito dai ragazzi di Undead Labs: la fase gestionale è infatti interessante ma mai complicata, gestita attraverso menù semplici e accessibili eppure molto delicata, dal momento che impone al giocatore scelte davvero importanti.

Lo spazio dell'accampamento non è infinito, e bisogna decidere quali strutture costruire: possiamo smantellare una serie di letti a castello costringendo i sopravvissuti a dormire all'aperto, per far spazio ad un impianto di raccolta dell'acqua piovana. Orti e fattorie possono produrre cibo su base regolare, mentre officine e banchi di lavoro sono indispensabili per produrre armi e munizioni.

Soprattutto all'inizio dell'avventura dovremo fare dei sacrifici, ed accettare che l'insediamento non sia autosufficiente.

State of Decay 2 Recensione: in fuga dall'apocalisse zombie

Tutto quello che manca, siano delle scorte di medicinali o del carburante per avviare le auto, andrà recuperato personalmente, prendendo il controllo dei sopravvissuti e andando a perlustrare i dintorni. In questa fase potremo anche occupare degli avamposti, ovvero dei distaccamenti presidiati che sbloccano bonus di varia natura.

Poco a poco, attraverso il completamento delle missioni opzionali, l'eliminazione di zombie particolarmente aggressivi come i furiosi Selvaggi o i luridi Tumefatti o attraverso gli scambi commerciali, potremo incrementare la nostra Influenza, la vera "moneta di scambio" del mondo post pandemico di State of Decay 2. Soddisfacendo certi requisiti potremo quindi spostare la comunità in un'altra area, più vasta e capace di accogliere ulteriori strutture.

Sottotitoli in ITALIANO :: State of Decay General Discussions

L'avanzamento è ovviamente molto lento, compassato, faticoso: reclutare nuovi membri per l'enclave e accumulare tutta l'Influenza richiesta per occupare le strutture migliori è un'operazione che richiede tempo, dedizione e sacrifici.

Purtroppo non sarà solo il sudore dei vostri cittadini che dovrete spendere: il mondo spietato in cui vi trovate costretti a vivere richiederà sicuramente anche tributi di sangue. In State of Decay 2 la morte è sempre in agguato, e basta anche solo un piccolo errore di valutazione perché uno dei vostri personaggi incontri una fine spietata. La benzina che finisce prima del dovuto, un'orda di zombie infetti più numerosa del solito, un morso imprevisto quando la scorta di bende è troppo esigua.

[PC] State of Decay: YOSE Day One Edition

La morte, nel titolo di Undead Labs, è permanente, e lascia un vuoto terribile nel cuore del giocatore e nella comunità. Mentre i sopravvissuti devono venire a patti con la scomparsa del proprio compagno, trovandosi con il morale a terra e cercando in qualche maniera di superare il lutto, anche l'utente viene sopraffatto da un momentaneo e terribile senso di scacco.

Senza quasi dire una parola, ma solo attraverso la comparsa di una lapide nella schermata che presenta i membri dell'enclave, il gioco riesce a comunicare l'idea di una desolazione ineluttabile e profonda, che durerà fin quando non accetteremo di andare avanti, di reclutare qualche altro superstite. Solo allora la pietra tombale si sposterà sullo sfondo, sfocata.

La perdita di un personaggio è problematica non solo per le conseguenze psicologiche, ma anche perché alcune delle sue competenze potevano essere indispensabili per il corretto funzionamento della base. E poi c'è da considerare tutto il tempo che il giocatore ha speso nei suoi panni, dedicandosi a qualche missione secondaria legata al suo carattere o ai suoi interessi.

State of Decay 2, proprio come il suo predecessore, si focalizza in maniera molto particolare sui sopravvissuti, sulle loro esigenze quotidiane, sulla rete di relazioni che riescono ad intrecciare, riuscendo nella non facile impresa di raccontare la loro prospettiva: quella di fragili esuli costretti a vivere in un mondo che ha rifiutato la civiltà. Lasciando gli zombie quasi in disparte, urlanti elementi di disturbo che non reclamano mai il centro della scena, il titolo riesce a concentrarsi su una dimensione più umana, instaurando un rapporto davvero particolare tra il giocatore e molti "avatar" che si trova a controllare.

Problemi tecnici State of Decay 2, avrete capito, è un prodotto solido, interessante e sfaccettato. Riesce a mescolare in maniera intelligente i tratti di diversi generi, creando un impasto non soltanto efficace, ma ancora oggi unico nel panorama videoludico. Il tutto funziona in maniera egregia anche in co-op, dove la dimensione survival non viene mai meno.

Non dovete pensare che giocare in due o in quattro renda la progressione meno tesa, perché anche durante le spedizioni di gruppo bisogna rimanere sull'attenti, tornare all'accampamento spesso e volentieri, pianificare con attenzione la dotazione con cui partire.

Giocare in compagnia stimola un clima di reciproco soccorso e fa sentire meno soli di fronte alla grande tragedia dell'epidemia, ma il multiplayer non disinnesca i punti di forza della produzione, i ritmi dell'esperienza di gioco e la costante sensazione di ansia, fragilità e pericolo.

Quello che rischia invece di rovinare l'esperienza di gioco è il comparto tecnico, vero tallone d'Achille di questo secondo State of Decay.

Il team di sviluppo non dispone della forza lavoro e dei budget di altri studi, e questo pesa inequivocabilmente anche sul colpo d'occhio.