Skip to content

RBCTHAILAND.ORG

Rbcthailand

IL FILE COMUNICAZIONI PERIODICHE IVA CON SIGILLO SCARICARE


    Premendo il pulsante Sigilla. Il file con la comunicazione trimestrale Iva deve essere firmato digitalmente. la funzione di sigillo disponibile nell'interfaccia web Fatture e Corrispettivi. Un file. Il file telematico creato con eQuilibra deve essere sottoposto alla procedura di controllo formale e alla Tra i Servizi disponibili nella sezione “Dati Fatture e Comunicazione Iva” cliccare su Sarà poi necessario scaricare la ricevuta. Scarica il file Comunicazioni Periodiche IVA con sigillo. Attendere, operazione in corso Sigilla il file. Scegli il file da sigillare: Scegli file. Istruzioni invio telematico comunicazioni IVA delle liquidazioni periodiche: analisi Il file può essere firmato con la funzione firma documento, all'interno della In alternativa è possibile utilizzare la funzione sigillo all'interno del portale fatture.

    Nome: il file comunicazioni periodiche iva con sigillo
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: MacOS. Android. iOS. Windows XP/7/10.
    Licenza:Solo per uso personale
    Dimensione del file:25.17 Megabytes

    IL FILE COMUNICAZIONI PERIODICHE IVA CON SIGILLO SCARICARE

    Per la comunicazione dei Dati fatture e Liquidazione Periodica Iva, GBsoftware offre a tutti i clienti la possibilità di gestire gli invii dei file tramite Console Telematica interna alla piattaforma GB. Questa scelta è stata adottata ai fini di una corretta gestione delle rettifiche e degli annullamenti da inviare per i dati fatture. Facendo click su un determinato periodo, nella parte destra della schermata verrà riportato il dettaglio del file.

    La stessa procedura deve essere seguita per la Liquidazione periodica Iva. Ricordiamo agli utenti che al fine di adempiere correttamente al primo invio della comunicazione dei Dati fatture, devono essere predisposte le informazioni inerenti i primi due trimestri Invio file Dati fatture e Liquidazioni periodica Iva: intermediario Fisco online In questo caso il soggetto che effettua la comunicazione corrisponde con il contribuente.

    Una volta firmato, dalla Console Telematica GB sarà necessario selezionarlo ed inviarlo. Qui è necessario sigillare un file alla volta e inviarlo. Solo dopo aver inviato il primo file procedere a sigillare il secondo, altrimenti verrà proposta la nomenclatura e il secondo file risulterebbe scartato.

    Ricordiamo che per ogni rettifica è obbligatorio creare un singolo file xml.

    Il programma verifica che le Comunicazioni siano poste in stato definitivo. Dopo aver premuto il pulsante Ok[F10], viene visualizzata la seguente videata: Tramite il comando Scelta [Invio] è possibile procedere alla creazione della fornitura, indicando numero e data di emissione della stessa.

    Dopo aver confermato il Numero, la Data di trasmissione e aver premuto il pulsante F10[Ok] il programma presenta la seguente videata.

    LIPE IV trimestre 2018 in scadenza

    Se, come nel caso preso in esame si opera da azienda STD, appare la videata di selezione delle aziende. Se si esegue il comando Copia del file telematico, attraverso il pulsante F6, il programma memorizzerà i dati riguardanti i file in due cartelle distinte.

    L elenco delle segnalazioni si aggiorna automaticamente in fase di compilazione della comunicazione. Se le modifiche vengono fatte direttamente nel quadro Frontespizio della comunicazione non è previsto alcun controllo di coerenza con i dati presenti in anagrafica unica. Salva: salva la comunicazione Controllo preventivo: esegue il controllo preventivo della comunicazione ai fini dell invio telematico funzione implementata con la versione 6.

    Dichiarante I dati del contribuente vengono prelevati da precedenti comunicazioni, se presenti, altrimenti dalla scheda Rappresentante dall Anagrafica Unica. Impegno alla presentazione telematica Selezionando l incaricato vengono automaticamente riportati il Codice Fiscale e Numero iscrizione CAF presenti in Anagrafica Unica.

    Forza Invio: consente di forzare l invio telematico di una comunicazione che non soddisfa i controlli di rispondenza. Quadro VP Nel quadro VP andranno create tante ciclicità quanti sono i periodi di riferimento della comunicazione. I dati possono essere riportati da contabilità, da foglio Excel o inseriti manualmente. La sezione consente di spostarsi tra le ciclicità presenti, aggiungere o eliminare ciclicità Per ciascuna liquidazione periodica deve essere compilato un distinto modulo della comunicazione.

    Es: per i soggetti con periodicità IVA mensile, nella comunicazione relativa al primo trimestre saranno presenti 3 ciclicità del quadro VP relative a gennaio, febbraio e marzo. NOTA BENE: Per le comunicazioni per le quali è già stata generata una fornitura, è necessario prima eliminare la fornitura dal Registro forniture, e poi eliminare la comunicazione. Non è invece possibile eliminare le comunicazioni per le quali è già stato gestito l invio della fornitura. Per procedere con l importazione dei dati occorre indicare il trimestre di riferimento della comunicazione, indicare le aziende per le quali si vuole procedere all importazione e selezionare Importa.

    Consente di riportare esclusivamente i dati relativi ai periodi per i quali le Liquidazioni IVA sono state stampate in ufficiale. Contabilità Con la versione di contabilità, è possibile verificare i dati che verranno riportati nel modello Comunicazioni Liquidazioni Periodiche IVA gestito nel software Anti Elusione Gestione riporti fiscali Per verificare preventivamente il risultato dell elaborazione della Comunicazione è possibile accedere alla Gestione riporti fiscali, selezionare Comunicazione Liquidazioni Periodiche IVA ed indicare il trimestre che si intende elaborare.

    I risultati dell elaborazione vengono riportati in una griglia che visualizza i campi che verranno riportati nella Comunicazione con relativo importo ed il dettaglio delle operazioni attive e passive. Vengono considerati solo i movimenti contabili che presentano una "Data competenza Liquidazione IVA" pari all'anno di elaborazione.

    Comunicazione liquidazioni IVA: la guida operativa - Studio Tributario Cinieri

    Casistiche particolari Corrispettivi in ventilazione IVA L imponibile da ventilazione riportato nel campo VP2 Totale operazioni attive è dato dalla somma algebrica degli importi presenti nel campo Imponibile da ventilazione, presente nella tabella azienda Liquidazione IVA, di tutte le liquidazioni periodiche dei periodi stampati dell anno di riferimento.

    In caso di multiattività, i dati relativi all imponibile da ventilazione riportati nel modello dichiarativo sono quelli presenti nella tabella azienda Liquidazione IVA per attività non riepilogativa ; anche in tal caso viene eseguita la somma di tutti i valori presenti nel campo Imponibile da ventilazione del periodo di elaborazione. Per quanto riguarda le operazioni passive acquisti cee, extracee, misti , il collegamento al rigo VP3 Totale operazioni passive viene effettuato tramite codici IVA; pertanto, ai fini della presente comunicazione periodica viene riportato il costo comprensivo dell eventuale IVA incorporata.

    Contribuenti Minimi Se l azienda è un contribuente minimo nel periodo di elaborazione, la Comunicazione non viene elaborata e l utente viene avvisato da apposito messaggio: L azienda è un contribuente minimo.

    Stabilità nel periodo di elaborazione, la Comunicazione non viene elaborata e l utente viene avvisato da apposito messaggio: L azienda è un contribuente in Regime forfetario di cui alla Legge di Stabilità Non è prevista la generazione del modello Comunicazione Liquidazioni Periodiche IVA. Multiattività art. Viene effettuata la somma algebrica degli importi presenti nei campi Imposta registrata a debito e Imposta registrata a credito e tali importi sono riportati rispettivamente nel rigo VP4 debito e VP5 credito.

    Campo della Comunicazione Descrizione Campo Contabilità tab. Importi VP4 IVA esigibile Imposta registrata a debito VP5 IVA detratta Imposta registrata a credito Casistiche non gestite Di seguito viene riportato l elenco delle casistiche particolari non gestite: Non vengono compilati i campi relativi alle Comunicazioni di società aderente ad un gruppo, Eventi eccezionali e Subforniture ; Per le aziende in multiattività vengono elaborate tutte le operazioni registrate.

    Pertanto non vengono escluse dall elaborazione le eventuali attività per le quali è previsto l esonero dalla presentazione della Comunicazione l utente dovrà sottrarre dagli importi elaborati l ammontare delle operazioni relative alle attività per le quali sussiste l esonero.

    Per invii effettuati oltre tale data Wolters Kluwer Italia non risponderà dell'eventuale mancato invio. Ricordiamo che, in alternativa, potrà optare per effettuare la trasmissione all'agenzia delle Entrate utilizzando il servizio Fatture e Corrispettivi.

    Tutte le funzionalità relative al Telematico sono richiamabili tramite la funzione Flusso forniture Per ogni step sono presenti dei contatori che indicano il numero di documenti disponibili per la singola funzione, tali contatori si aggiornano in accesso alla finestra e in accesso ad ogni singolo step.

    Nel Impegno alla presentazione viene indicato il numero di tutte le comunicazioni nelle quali nel frontespizio non risulta compilata la sezione Impegno alla presentazione telematica. Nel Crea fornitura viene indicato il numero di tutte le comunicazioni con lo stato In lavorazione. Nella Firma fornitura viene indicato il numero di tutte le forniture generata per invio diretto con la procedura. Nel Invia fornitura viene indicato il numero di tutte le forniture firmate.

    Nel Registro forniture viene indicato il numero delle forniture inviate che risultano senza ricevuta. NET la 4.

    Qualora venga rilevata la presenza di una versione precedente, in accesso alla funzione Flusso forniture agli step di Invia forniture e Registro forniture, viene visualizzato il seguente messaggio: Per utilizzare le funzioni di Invio forniture e Recupero ricevute è richiesta la versione minima del Framework. NET 4. Si desidera procedere con l installazione? Si No Dopo aver selezionato il trimestre di interesse è possibile accedere ai vari step del Flusso telematico Impegno alla presentazione Viene visualizzata la seguente maschera che consente di: - eseguire la stampa dell impegno alla presentazione telematica - aggiornare i dati dell impegno all interno del frontespizio delle singole Comunicazioni Consente di visualizzare le anagrafiche per le quali, nel periodo selezionato, esiste almeno una comunicazione Consente di visualizzare tutte le anagrafiche raccordate con il modulo Anti Elusione, in quanto è già stato gestito un altro adempimento a prescindere dalle comunicazioni compilate.

    Tali dati possono essere ripresi dal frontespizio della comunicazione o dalla sezione dati impegno della finestra. Compilando tale sezione i dati vengono riportati solo per le aziende per le quali non sono presenti i dati dell impegno nel frontespizio delle comunicazioni. È possibile indicare il codice dell anagrafica dell intermediario incaricato alla trasmissione telematica, la data dell impegno, l opzione Firma incaricato e Predisposta dal contribuente.

    Inoltre, se selezionata contemporaneamente all opzione Aggiorna dati impegno, la procedura provvederà a selezionare automaticamente la relativa casella Firma incaricato del frontespizio della comunicazione. Sezione Dati intestazione Consente di indicare Il nome dello studio e il luogo da riportare nella stampa.

    Consente di aprire la comunicazione in modalità di modifica Consente di eseguire il controllo preventivo delle Comunicazioni selezionate Stato : indica la situazione della comunicazione, corretta, corretta con avvisi, errata come da sezione Segnalazioni presente nel frontespizio della comunicazione Cod, fisc.

    Dichiarante e Dati incaricato : vengono ripresi dal frontespizio delle comunicazioni. In questo caso viene salvato anche nella comunicazione.

    Di conseguenza, ogni fornitura corrisponderà sempre ad una sola comunicazione.

    LIPE 3° TRIMESTRE

    Rimane la possibilità di creare le forniture dei diversi contribuenti in modo massivo; è sufficiente selezionare, nella griglia, le comunicazioni di interesse e cliccare poi su Crea fornitura.

    Al termine della creazione della fornitura le comunicazioni non saranno più visibili nello step Crea fornitura. Le forniture create con questa modalità vengono rese disponibili nello step successivo di Firma forniture. Opzione Crea fornitura per invio esterno Creazione fornitura per invio con altri canali A partire dalla versione 6.

    Per tanto se risulta selezionata l opzione File compresso ZIP non è possibile creare forniture contenenti comunicazioni con incaricati diversi o miste, comunicazioni senza incaricato e comunicazioni con incaricato. In entrambi i casi, viene chiesto il percorso nel quale salvare i file. Dovranno essere firmati esternamente e potranno essere utilizzati per effettuare l invio con altri canali La fornitura generata non sarà pertanto più disponibile nello step successivo Firma forniture.

    Nel caso di invio di forniture con nomenclatura già inviata la stessa viene scartata con il seguente messaggio: "Scarto: Nome file duplicato: Nome file duplicato" Il nome del file è dato da: codice paese, identificativo univoco del soggetto trasmittente, tipologia file e progressivo univoco del file.

    La nuova Gestione dei progressivi di invio, richiamabile dal menu Servizi, consente di indicare, per ogni soggetto trasmittente, il primo carattere alfabetico da utilizzare per l'attribuzione del progressivo univoco del file. NOTA - Se non si è riscontrato l errore Scarto: Nome file duplicato: Nome file duplicato", non è necessario accedere alla nuova funzione per apportare modifiche alla procedura di attribuzione progressivi.

    In fase di recupero delle ricevute, se sono presenti forniture scartate con Scarto: Nome file duplicato: Nome file duplicato" viene visualizzato un log con i riferimenti delle forniture rientranti nella casistica e visualizzato il seguente messaggio: Sono presenti forniture scartate per Errore Nome file duplicato.

    Le forniture scartate possono essere eliminate con l apposito pulsante. È possibile correggere la casistica impostando un prefisso alle forniture; accedere alla gestione? SI NO. Rispondendo affermativamente viene visualizzata la maschera di Gestione Progressivi di Invio.

    La citata firma elettronica che deve essere applicata sui file contenenti le Comunicazioni in particolare sugli ZIP, che non possono essere sigillati deve essere, in alternativa: apposta con Desktop Telematico denominata firma Entrate ; apposta con Smart Card o strumento similare : in questo caso è di tipo qualificato firma digitale conforme alle specifiche AGID.

    Dopo aver apposto la firma è possibile effettuare l'invio dal portale Web "Fatture e Corrispettivi" dell'agenzia delle entrate. Nel caso di creazione per invio esterno lo stato risulta invece Generata Invio esterno.