Skip to content

RBCTHAILAND.ORG

Rbcthailand

SCARICA A 1MB AL SECONDO


    A noi interessa il secondo dato, la velocità di download, che viene espressa in al peso del file da scaricare, ci permetterà di calcolare il tempo di download dei. scaricando a me al massimo và a 1,7 mega al secondo. per gli standard italiani anche 1 mega al secondo è ottima come velocità di dowload. intanto prova a scaricare ubuntu dal sito ufficiale italia prova a vedere a quanto vai con quello. Però (e qui torniamo al discorso del lock sulle singole connessioni dirette) se . la seconda con i risultati dello speedtest fatto su rbcthailand.org, con la triste velocità di download (0,1 mb di down e 0,08 di up). se ho alice 4mega, vuol dire che scarico 4 mega al secondo? KBps che è il quantitativo max,teorico,di Byte che puoi scaricare al secondo. Il megabit per secondo (simbolo Mbit/s, talvolta Mbps o Mb/s) è un'unità di misura che indica la Da ricordare al riguardo che un bit equivale a 1/8 di byte, e che quindi - indicativamente - per sotto è riportata una tabella dei tempi necessari ( indicativi) per il download di alcuni contenuti multimediali di dimensioni differenti: .

    Nome: a 1mb al secondo
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: MacOS. iOS. Windows XP/7/10. Android.
    Licenza:Solo per uso personale
    Dimensione del file:33.58 Megabytes

    SCARICA A 1MB AL SECONDO

    Megabit per secondo: unità di misura per la capacità della rete e il throughput Gli operatori e, in generale, nelle telecomunicazioni e in informatica, per descrivere la velocità massima di trasmissione ovvero la capacità di trasmissione della linea capacità di canale si usano appunto i Megabit per secondo. Connessioni ADSL a 20 Megabit o collegamenti in fibra a Megabit presentati commercialmente come tali significa che sulla carta possono consentire di trasferire dati, rispettivamente, fino a 20 e Mbps in centrale o sugli armadi stradali sono presenti apparati DSLAM che consentono di gestire tali prestazioni di picco: essi esplicano le funzioni della linea numerica di accesso e modulazione da e verso il doppino telefonico dell'utente; vedere Mappa centrali Telecom e armadi stradali.

    Il problema della diafonia sarà ampiamente attenuato non appena AGCOM e operatori si accorderanno sull'utilizzo in Italia del vectoring grazie al quale anche le unità immobiliari non troppo vicine al cabinet metri potranno ottenere prestazioni notevoli su fibra FTTC. La capacità della rete, quindi il valore relativa alla velocità di trasmissione dati raggiungibile teoricamente o all'atto pratico, non coincide con il throughput ovvero con la capacità trasmissiva "effettivamente utilizzata".

    Anche il throughput si misura in Megabit per secondo ma è soltanto un indice dell'"effettivo" utilizzo della capacità del collegamento.

    Il Megabit per secondo è un multiplo del bit e corrisponde alla trasmissione di 1. I Gbps si usano poi sempre più spesso per misurare la capacità di una rete LAN. In ambito locale, usando dispositivi router, switch, client, I vari speedtest consentono di effettuare una stima della banda disponibile in kbps, Mbps o Gbps.

    Allo stesso modo, per i nostri scopi possiamo supporre che la velocità di download si mantenga costante nell'intervallo di tempo, a meno di piccolissime variazioni trascurabili. Il primo viene misurato attraverso multipli del byte kilobyte, megabyte, gigabyte, Per ovviare a questo inconveniente basta convertire l'unità di misura in cui è espresso il peso del file nel multiplo del bit riportato nell'unità di misura della velocità.

    Per fissare le idee: - se il peso del file è espresso in gigabyte e la velocità di download in megabit per secondo, bisogna convertire i gigabyte in megabit; - se il peso del file è riportato in megabyte e la velocità di download in gigabit per secondo, si deve passare dal megabyte al gigabit; - se la dimensione del file è in kilobyte e la velocità in kilobit per secondo, si devono convertire i kilobyte in kilobit.

    Per svolgere questo genere di conversioni potete fare affidamento sul nostro convertitore di misure. Conosciamo la velocità di download e la dimensione del file Il tempo di download si ricava dividendo la velocità di download per il peso del file, ma affinché il tutto funzioni da un punto di vista dimensionale dobbiamo prima convertire 46,8 megabyte in megabit.

    Da non sottovalutare l'aggettivo "massima": la velocità di trasmissione, infatti, è influenzata da molteplici fattori: oltre, ovviamente, a dipendere dal mezzo trasmissivo utilizzato fibra ottica, cavo in rame o classico "doppino telefonico", il vecchio cavo coassiale, il cavo Ethernet, l'aria nel caso di collegamenti wireless, Come abbiamo più volte ricordato, la capacità di un canale in termini di bitrate diminuisce a causa dell'attenuazione del segnale e del rumore presente sulla linea. Nel caso delle connessioni in fibra e ADSL, il problema diventa importante soprattutto nel cosiddetto ultimo miglio ossia nel tratto che collega l'utente finale con la centrale telefonica o comunque con l'armadio dove sono installati gli apparati DSLAM che esplicano le funzioni di linea di accesso numerica e modulazione da e verso il doppino dell'utente finale; vedere Mappa centrali Telecom e armadi stradali.

    Ecco perché una connessione viene presentata, commercialmente, usando frasi come fino a 20 Mbps ADSL oppure fino a 30, 50 o Mbps nel caso della fibra ottica FTTC Fiber-to-the-Cab, quando la fibra arriva fino all'armadio stradale e non fino al "modem" dell'utente.

    Solamente in condizioni ottimali, quando si è fisicamente molto vicini alla centrale telefonica o all'armadio stradale, si possono raggiungere tali velocità.

    La distanza, la presenza di eventuali ostacoli e di interferenze, influenzano negativamente la velocità massima di trasmissione nel caso di un collegamento wireless: Realizzare un collegamento WiFi a lunga distanza. La velocità di trasmissione, quindi, potrebbe subire ulteriori decadimenti sulla base della congestione della rete o di "colli di bottiglia" incontrati lungo il percorso.

    In teoria, i byte servono a misurare le capacità di storage e dischi o spazio di archiviazione e si arriva quindi al Gigabyte GB o al Terabyte TB mentre bit e megabit sono l'unità per misurare la velocità di una connessione internet.

    Non a caso tutti gli strumenti come Speedtest che misurano la velocità della connessione usano come unità di misura il bit.

    Anche per questo, oltre che per ovvi motivi di marketing, tutte le aziende che forniscono connessione internet ADSL si pubblicizza parlando di Megabit per secondo, in teoria non fa alcuna truffa ed, anzi, usa l'unità di misura corretta anche se in pratica lo fa solo per pubblicizzarsi meglio.