Skip to content

RBCTHAILAND.ORG

Rbcthailand

SCARICA CONTRIBUTI COLF


    Pagamento di un SINGOLO rapporto di lavoro ATTIVO o CESSATO. Codice fiscale datore lavoro. Codice rapporto lavoro. Digita i caratteri contenuti nell'. Si informa che, dal 10 giugno è possibile eseguire il pagamento dei contributi per i Lavoratori Domestici presso i bar, tabacchi ed edicole anche. Il contribuente che nel corso del ha versato contributi INPS per colf, badanti e baby sitter, può scaricare dalla tasse, non tutto l'importo dei. Detrazione contributi colf e badanti nel modello / ecco tutte le Può scaricare i contributi dalle tasse presentando la dichiarazione dei. Estratto contributivo colf e badanti: servizio inps on line una ricevuta che attesta che per tale periodo egli ha pagato i contributi, egli può indicare i dati identificativi del pagamento, Scarica il manuale in formato pdf cliccando su questo link.

    Nome: contributi colf
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: Android. iOS. MacOS. Windows XP/7/10.
    Licenza:Solo per uso personale
    Dimensione del file:47.64 MB

    Guida alla consultazione della tabella Inps. Scadenze di pagamento e modalità di versamento online. Differenza tra le quote a carico del datore di lavoro e quelle a carico del lavoratore. Il calcolo è a ore e la quota è deducibile. Online simulazioni dei contributi per 4 ore settimanali o per 15 ore.

    Il versamento dei contributi colf è trimestrale.

    I portatori di handicap, riconosciuti da apposite commissioni, possono autocertificare la sussistenza dei requisiti personali, attraverso una dichiarazione sostitutiva di atto notorio allegando un documento d'identità.

    Gli sgravi sulle compravendite di unità immobiliari adibite ad abitazione principale consistono in una tassazione ridotta applicata sulle imposte legate all'acquisto.

    Quando un lavoratore subisce un infortunio il datore di lavoro ha l'obbligo di effettuare la denuncia all'Inail. In caso di infortunio sul lavoro con diagnosi superiore a 3 giorni, il lavoratore domestico ha l'obbligo di trasmettere al datore di lavoro e all'Inail il certificato medico.

    Brochure 2018

    Sono detraibili le spese sostenute per l'acquisto di veicoli e motoveicoli per il trasportop dei portatori di handicap. La detrazione spetta nel limite massimo di euro Per usufruire della detrazione è necessario che il documento che certifica la spesa sia intestato al contribuente che ha effettuato il pagamento.

    Il sistema tributario italiano dispone che i contribuenti sono tenuti al versamento delle imposte con il meccanismo dell'autoliquidazione. La dichiarazione dei redditi è lo strumento che permette al contribuente di effettuare l'autoliquidazione dell'IRPEF. I redditi che costituiscono base imponibile ai fini Irpef sono: i redditi derivanti dal possesso di terreni e fabbricati; i redditi di capitale; i redditi da lavoro dipendente e assimiliati; i redditi da lavoro autonomo; i redditi d'impresa; i redditi diversi.

    La tassa ha una natura patrimoniale ed è dovuta in proporzione ai giorni di detenzione ed alla quota di possesso, nella misura dell'1 per mille per il , dell'1,5 per mille per il , e del 2 per mille a decorrere dal L'Isee è richiesto anche dalle università per l'applicazione di agevolazioni sulle rette.

    Si tratta dell'Indicatore della situazione economica equivalente e costituisce il principale strumento di accesso alle prestazioni agevolate.

    Sono considerati "portatori di handicap" o "disabili" i soggetti che presentano una minorazione fisica, psichica o sensoriale, stabilizzata o progressiva, che è causa di difficoltà di apprendimento, di relazione o di integrazione lavorativa e tale da determinare un processo di svantaggio sociale o di emarginazione.

    Per usufruire del beneficio, occorre essere in possesso della documentazione che certifica la spesa fattura, parcella, ricevuta quietanzata o scontrino. La Tari è la terza "costola" della IUC dopo Imu e Tasi: i Comuni la applicano a tutti gli immobili suscettibili di produrre rifiuti urbani.

    Oggetto misterioso della IUC, la tariffa sui rifiuti prende a riferimento il principio europeo del "chi inquina paga". Il calcolo è una prerogativa dei Comuni, che spediscono a casa il bollettino. Sono incluse nel beneficio non solo le spese riconducibili ai lavori veri e propri, ma anche quelle relative all'acquisto dei materiali, alla progettazione e alle prestazioni professionali.

    La vendita di un fabbricato da parte di un "privato" genera reddito se la cessione avviene entro cinque anni dall'acquisto o dalla costruzione. Per evitare intenti speculativi, il legislatore ha previsto che la cessione a titolo oneroso di un fabbricato generi una plusvalenza, potenzialmente tassabile, qualora il bene immobiliare sia stato acquistato o costruito da meno di cinque anni.

    Gli interessi passivi detraibili sono quelli pagati nel corso dell'anno d'imposta, indipendentemente dalla scadenza della rata. Si tratta di una riduzione sulle bollette del gas riservata alle famiglie a basso reddito e numerose 4 o più figli a carico.

    Il bonus è cumulabile con quello sull'elettricità.

    Di norma le somme percepite a titolo di borsa di studio o di assegno, premio o sussidio per fini di studio e di addestramento professionale, costituiscono redditi imponibili ai fini Irpef. In entrambi i casi si applica il regime di tassazione ordinario.

    Al contrario non costituiscono reddito i rimborsi riferiti alle spese sostenute all'esterno della sede di lavoro. Quello che deriva dai fabbricati è il reddito medio ordinario delle unità immobiliari urbane suscettibili di produrre un reddito proprio. Ai fini del nuovo Isee in alcuni casi potrà essere introdotta una "componente aggiuntiva" nel nucleo familiare di base.

    Benefici fiscali per chi ha una badante - per persone non autosufficienti

    Terza delle quattro puntate del nostro approfondimento sulla riforma dell'indicatore: in alcuni casi verranno inglobati nel calcolo anche soggetti non presenti in famiglia. Lo scontrino parlante è un documento contabile che evidenzia la natura, la qualità, la quantità e il prezzo dei medicinali acquistati.

    Serve per beneficiare della detrazione sulle sanitarie. E' ammessa la detrazione della spesa sostenuta per l'acquisto dell'autovettura per il trasporto dei disabili.

    I tempi si allungano per le rettifiche sulle dichiarazioni di successione. Si potranno apporre modifiche entro due anni dal versamento dell'imposta. Una risoluzione delle Entrate chiarisce che è possibile correggere qualunque tipo di errore entro due anni dal versamento dell'imposta. Spetta un credito d'imposta per le somme trattenute nel Paese estero. Sono pensioni estere quelle corrisposte ad un residente in Italia, da un ente pubblico o privato di uno Stato estero, a seguito di lavoro prestato in quello Stato.

    Ha diritto a tale agevolazione il soggetto non autosufficiente o il familiare che sostiene la spesa. Accedi al tuo account. Password dimenticata? Privacy, note legali e cookies. Recupero della password.

    Recupera la tua password. La tua email.

    Forgot your password? Get help. Contratti di locazione non registrati: ecco come regolarizzare. Antiriciclaggio: comunicazioni alla UIF dei flussi finanziari potenzialmente anomali. Tempi stretti per il nuovo super ammortamento. Cessione del credito IVA: novità e procedure.

    A questa aliquota si devono poi aggiungere ulteriori percentuali che servono per finanziare le prestazioni di disoccupazione, le prestazioni Inail e il fondo Tfr. I contributi sono versati anche per le ore di assenza retribuite. Vediamo allora il calcolo contributi lavoratori domestici : a quanto ammontano i versamenti, quando si versa la contribuzione dovuta per colf e badanti.

    Per capire quanto bisogna pagare a titolo di contribuzione dei lavoratori domestici, è necessario prima comprendere il meccanismo di calcolo dei contributi. Per trovare la paga oraria effettiva , da utilizzare come base per calcolare i contributi, bisogna sommare:.

    Lavoro domestico

    Dalla paga oraria si ricava il contributo orario utilizzando le tabelle Inps , pubblicate annualmente [1] : ogni tabella contiene le diverse fasce di retribuzione oraria effettiva, a ciascuna delle quali è collegato il contributo orario corrispondente.

    Per capire qual è il contributo orario da pagare, è dunque sufficiente vedere in quale fascia retributiva è ricompresa la paga oraria. Il calcolo dei contributi dovuti per ciascun trimestre si ottiene moltiplicando la contribuzione oraria per il numero delle ore retribuite nel periodo.

    Le ore retribuite trimestralmente si ricavano moltiplicando le ore retribuite ogni settimana per le settimane del trimestre di riferimento, considerando che:. Vediamo ora le tabelle dei contributi per i lavoratori domestici. Gli importi tra parentesi, inseriti nelle colonne relative al contributo orario, sono quelli a carico del lavoratore , che devono essere trattenuti dalla sua busta paga, e versati trimestralmente dal datore, assieme ai contributi a suo carico.