Skip to content

RBCTHAILAND.ORG

Rbcthailand

OS X YOSEMITE SU CHIAVETTA SCARICARE


    2) Dopo aver scaricato OS X Yosemite dal Mac App Store parte Scegliete il vostro supporto (nel caso della chiavetta fate click su “An. I vantaggi di avere l'installer di OS X Yosemite su un dispositivo esterno USB di sistema nel nostro Mac, senza quindi scaricare e installare nulla di nuovo. Yosemite sarà salvato nella cartella Applicazioni del Mac con il nome “​Installazione di OS X”, puoi salvare su un supporto esterno l'installer di Yosemite​. come mettere OSX Yosemite su penna USB e creare un supporto d'​installazione avviabile! Hai scaricato Yosemite dal Mac App Store ma vorresti formattare il. 2. Sia se partite da OS X precedenti che da una Beta di Yosemite, il download avverrà regolarmente ed al termine verrà aperto automaticamente.

    Nome: os x yosemite su chiavetta
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: Android. Windows XP/7/10. iOS. MacOS.
    Licenza:Solo per uso personale
    Dimensione del file:59.43 MB

    Prima di mostrarti i programmi con cui è possibile creare una chiavetta USB avviabile di MacOS su Windows ti ricordo che fare questo tipo di operazioni potrebbe invalidare la garanzia del prodotto, quindi ti consigliamo di agire solo nel caso in cui si siano superati i 2 anni dall'acquisto del Mac quindi è fuori garanzia.

    Dal programma TransMac, avviato con diritti di amministratore di Windows cliccarci sopra col tasto destro e poi su Esegui come amministratore clicchiamo col tasto destro del mouse, nel riquadro di sinistra, sulla chiavetta USB che diventerà avviabile sul Mac e scegliamo l'opzione "Restore with disk image".

    Una volta finito colleghiamo la penna USB sul Mac, accendiamolo e teniamo premuto il tasto opzione, cosi da poter selezionare l'unità USB per fare una nuova installazione da zero del sistema operativo OS X. Attualmente questo è uno dei programmi più immediati e veloci per creare una penna USB di installazione di MacOS da Windows, quindi consigliamo di utilizzarlo per primo in ogni caso e di valutare le alternative solo se la creazione fallisce o non è efficace. Una volta installato sul PC sarà sufficiente aprire il file DMG della copia di MacOS in proprio possesso utilizzando il tasto Open, quindi utilizzare in seguito il tasto Extract per estrarre tutto il contenuto del file immagine in una cartella a piacere.

    Con il contenuto estratto potremo utilizzare svariati programmi per ricreare la chiavetta avviabile in formato ISO, ampiamente compatibile con numerosi software per creare chiavette USB avviabili. Questo è senza ombra di dubbio il procedimento più complesso e laborioso, lasciamolo solo come ultima spiaggia visto che basta pochissimo per sbagliare durante la creazione della chiavetta. Una volta scaricato sul vostro PC con Windows apriamolo, confermiamo l'utilizzo della versione gratuita e utilizziamo lo strumento di conversione disponibile alla voce Converti pulsante nella barra in alto oppure nel menu Strumenti.

    La guida è semplice, veloce e quasi completamente automatica, non dovrete fare nulla se non seguire le nostre istruzioni e quelle che compariranno a schermo.

    Prima di procedere con la guida, vi faccio una raccomandazione: fate un backup completo del vostro Mac. In questo modo, se qualcosa andasse storto o se volete formattare completamente il vostro Mac, avrete sempre un backup da ripristinare e da utilizzare per recuperare i vostri file più importanti.

    Non fate nessuna operazione se prima non avete fatto un backup del vostro Mac. Ad ogni modo questi erano solo consigli, decidete voi se seguirli o meno.

    Ricordo, prima di tutto, che la chiavetta che useremo dovrà essere almeno da 8GB e che ovviamente sarà completamente formattata. Oppure semplicemente perché abbiamo fatto dei pasticci e vogliamo ripartire da un sistema pulito.

    Creare una chiavetta USB avviabile Utilizzare una chiavetta USB è molto più flessibile, perché a differenza di macOS Recovery ci permette di installare qualunque versione di macOS compatibile con il modello di Mac che stiamo utilizzando, senza nemmeno dover accedere alla rete o inserire i nostri dati personali per scaricare macOS. Avviare il Mac dalla chiavetta USB permette anche di cancellare preventivamente il disco rigido di avvio, partendo quindi da un sistema pulito.

    Serve una chiavetta USB da almeno 8 GB da almeno 16 GB per Catalina , vuota o contenente dei file che non servono più, perché nei passi successivi sarà cancellata completamente, senza troppe possibilità di recupero dei dati pre-esistenti. Per cui fate attenzione!

    OS X Yosemite su pendrive USB avviabile: come fare? | MelaRumors

    Bisogna rinominare la chiavetta USB in modo che abbia un nome standard, che verrà usato in tutte le istruzioni successive. Il nome in sé non è importante, tanto sarà modificato nel corso del trasferimento del programma di installazione di macOS sulla chiavetta, ma usarne uno standard semplifica la scrittura dei comandi da Terminale.

    Ogni volta che si usa Utility Disco, bisogna stare molto attenti a non formattare per sbaglio un altro disco collegato al Mac, ma basta guardare la dimensione del disco da formattare, ben visibile in un riquadro in alto a destra della finestra di Utility Disco, per non sbagliare. Le opzioni necessarie per il corretto funzionamento di createinstallmedia variano leggermente a seconda della versione di macOS e qui sotto è riportato il comando completo da utilizzare per ciascuna versione di macOS che è possibile trasferire sulla chiavetta.

    Il trasferimento del programma di installazione di macOS sulla chiavetta USB dura parecchio, almeno cinque minuti e spesso molto di più, a seconda della velocità di scrittura della chiavetta USB.

    Nel frattempo potete tranquillamente fare altro: una volta concluso positivamente il processo di trasferimento, il Mac provvederà a notificarcelo direttamente sul Desktop e farà anche ricomparire il prompt del Terminale. Per chi vuole uno strumento grafico Il Terminale è un strumento potentissimo, ma tanti utenti del Mac vengono messi a disagio dalla sua interfaccia spartana a linea di comando, e hanno quasi paura di usarlo temendo di fare danni.