Skip to content

RBCTHAILAND.ORG

Rbcthailand

FILM CON XUBUNTU SCARICA


    Contents
  1. Come vedere Netflix su Linux. - Ogigia
  2. Scaricare film è possibile: ecco come fare
  3. Griffith: Catalogare i nostri Film 0.12 in Ubuntu e Debian
  4. Come scaricare Torrent su Linux

Nonostante abbia già pubblicato diversi tutorial sull'argomento, continuo a ricevere messaggi di amici che mi chiedono come scaricare film da Internet, o meglio. come da titolo cerco programmi x scaricare,film musica e video. un plugin di mozilla che permette di scaricare i video da youtube e non solo. 3 – Scaricare la ISO di Xubuntu Desktop LTS . Selezionate invece “ Installare software di terze parti” per poter ascoltare MP3 e vedere film (2). Se siete. 3 – Scaricare la ISO di Xubuntu Desktop LTS . invece “Installare software di terze parti” per poter ascoltare MP3 e vedere film (2). Scaricare un video da YouTube senza installare alcun programma o plugin per il nostro browser preferito, con Ubuntu è possibile e facile come bere un bicchier.

Nome: film con xubuntu
Formato:Fichier D’archive (Film)
Sistemi operativi: MacOS. Android. iOS. Windows XP/7/10.
Licenza:Solo per uso personale
Dimensione del file:64.76 MB

Questa guida sostituisce la precedente su Xubuntu Xubuntu Se seguite passo passo questa guida, e il vostro computer è compatibile con Linux, ottenete un sistema stabile, veloce, ma soprattutto potentissimo, con sopra programmi che vi permettono di fare qualunque cosa, che altrimenti con Windows e Mac sareste costretti a comprare con tantissimi soldi o rubare, che è peggio.

Non chiedetemi supporto tecnico per favore. Segnalatemi pure errori o sviste o apprezzamenti o critiche usando la pagina dei Contatti ma se avete bisogno di assistenza usate per favore la comunità di Linux , in modo che la nostra discussione sia pubblica, tutti vi possano partecipare e non rimanga un dialogo a due.

Avvertenza : non mi assumo alcuna responsabilità se cancellate dei file o non riuscite più a riavviare la macchina.

Xubuntu Se seguite passo passo questa guida, e il vostro computer è compatibile con Linux, ottenete un sistema stabile, veloce, ma soprattutto potentissimo, con sopra programmi che vi permettono di fare qualunque cosa, che altrimenti con Windows e Mac sareste costretti a comprare con tantissimi soldi o rubare, che è peggio. Soprattutto, non sarete più ostaggio di brevetti, contratti assurdi e marketing aggressivo.

Come vedere Netflix su Linux. - Ogigia

In sostanza, sarete liberi. Non chiedetemi supporto tecnico per favore. Segnalatemi pure errori o sviste o apprezzamenti o critiche usando la pagina dei Contatti ma se avete bisogno di assistenza usate per favore la comunità di Linux , in modo che la nostra discussione sia pubblica, tutti vi possano partecipare e non rimanga un dialogo a due. Avvertenza : non mi assumo alcuna responsabilità se cancellate dei file o non riuscite più a riavviare la macchina.

Se non avete mai installato un sistema in vita vostra, fatevi seguire almeno da un esperto. Specie se venite da Windows. Devo scaricare la 32 o la 64 bit? Se siete su Windows, leggete i paragrafi 4.

Assicurarsi che non siano collegati altri dischi o memorie USB!!! Potreste confondervi e cancellarli!!! Dovreste avere già un programma per masterizzare. Anche da terminale.

Su Xubuntu per esempio: sudo apt-get install xfburn. Ogni BIOS è diverso quindi non riesco a darvi istruzioni precise.

Scaricare film è possibile: ecco come fare

Ci sono vari metodi in rete, ognuno pe ri lvostro portatile o computer, per scavalcare gli odiosi trucchi che Microsoft sta usando per impedirvi di provare altri sistemi sul vostro PC. Google vi è amico.

È probabile che la versione di Xubuntu che avete ora caricato sarà lenta e in inglese, con la tastiera americana… Ma non preoccupatevi, è solo una versione di prova che sta sul DVD o sulla chiavetta USB, quindi è lenta e non riuscite bene a configurarla. Ma intanto vedete se funziona. Provate ad attaccare la stampante e vedete se ve la vede. Linux non ha bisogno di driver, dovrebbe vedervi già tutto subito. Se il sistema vi piace potete pensare di installarlo.

Se non usate Firefox e Thunderbird, vi conviene installarli e importare i preferiti e la posta. Spalmandoli su Xubuntu riavrete tutto.

Dovrebbe aprirvelo automaticamente.

Griffith: Catalogare i nostri Film 0.12 in Ubuntu e Debian

Cliccateci sopra due volte per entrarvi. In entrambi i casi troverete questa schermata:. Selezionate la lingua italiana 1 e premete Avanti 2 :. A questo punto vi chiede che tastiera usate. Se siete puristi del software libero come il sottoscritto, non selezionate questa opzione, ma rinunciate a leggere formati proprietari.

Premete Avanti 3. Ci sono altre opzioni, per affiancare i sistemi per esempio. Ma sono per esperti e non sempre funzionano. Qui vi chiede la conferma finale. Ora vi chiede dove siete:. Ora vi chiede di inserire il vostro nome utente.

Questa schermata è importante: 1- Qui mettete il vostro nome per esteso. In genere non ci vanno spazi. Per esempio: Linux-Laptop 3- Qui mettete il vostro nome utente.

Come scaricare Torrent su Linux

Va senza spazi e caratteri strani, tutto minuscolo. Per esempio: pippo 4- La password va ripetuta due volte. Se è troppo facile è un attimo entrare nel vostro PC per poter commettere crimini usando la vostra identità e il vostro indirizzo no, ai criminali informatici non interessano le cose che avete sul PC, interessa la vostra identità, ecco perché occorre sempre avere una buona password.

È importante altrimenti ve la scordate. E in Linux prima o poi ve la chiede per cose importanti. Inoltre è tutto più sicuro. Non selezionate la cifratura del disco perché se vi capita qualcosa e dovete recuperare il sistema, se è tutto cifrato è difficilissimo fare dei recuperi. Dopo qualche minuto il sistema è installato.

Molte schermate di questa guida sono state fatte con Xubuntu 16, ma su 18 è identico. Vi basterà inserire la password e premere invio per essere nella Scrivania:. Vedremo in seguito come accedere ai file non visibili. Il tasto del menu è in alto a sinistra il topino. Premendolo avrete un elenco dei programmi preferiti, e un elenco di categorie sulla destra. Premendo sulle categorie vedrete tanti altri programmi. Collegatevi al wifi o al router con un cavo.

Cliccando su una di esse 2 vi chiede la password e poco dopo potrete navigare. Il sistema controllerà se ci sono parti da aggiungere:. Se ce ne sono, vi chiederà di installarle:. Vi appare la finestra di modifica del pannello. Il menu si comporterà come quello di Kubuntu o di Windows:. Non cercate di installare. Eccoci nel nostro store:.

Proviamo a cercare un CAD 1 : ce ne sono parecchi. Proviamo a installare LibreCAD 2. Proviamo a usare il terminale: su Linux potete fare tutto anche da terminale, invece di usare la grafica. È più veloce e si danno istruzioni più in fretta.

Per aprire il terminale basta aprire il menu, lo trovate subito tra i preferiti:. Ci basta scrivere:. Ci chiederà la password:. Ora mettiamo la password e non preoccupiamoci se non scrive nulla! È un vecchio sistema di sicurezza che serve per non far sapere nemmeno di quanti caratteri è composta la password… Voi inseritela alla cieca e premete invio.

Premiamo s e battiamo invio. Se siamo collegati a internet, Xubuntu va a scaricare tutti i software necessari e li installerà con una velocità a cui chi viene da Windows non è decisamente abituato. Troverete ovviamente Inkscape adesso tra i programmi nel menu.

Ma Xubuntu, come fa a sapere dove andare a scaricare le applicazioni che gli chiediamo di scaricare e installare? Per problemi di copyright e licenze varie, Xubuntu non nasce con tutti i repository possibili abilitati.

Bisogna che ne abilitiamo alcuni a mano. Xubuntu è una distribuzione che ho sempre tenuto in considerazione e per la quale ho realizzato una Guida a cui rimando il lettore, spero quindi di offrirvi una panoramica di quanto possa offrirvi questa ottima distribuzione.

Buona lettura Il test da me effettuato è stato effettuato in sessione Live e dopo la installazione su hard disk di un computer con queste caratteristiche. Tutto l'hardware e le periferiche abbinate sono stati riconosciuti e configurati, compresa la chiavetta per Internet Huawei E A parte la scelta della lingua italiana, scelta dal menù di boot, non ho applicato altre modifiche.

Anche per Xubuntu le Opzioni di avvio sono quelle tipiche di Ubuntu, con la possibilità di provare il sistema, di installare direttamente il sistema, di effettuare un test della memoria RAM, di avviare dal primo disco ed altro.

Prima di poter effettuare una scelta è necessario scegliere la lingua del sistema e con i tasti freccia mi sono spostato sulla opzione per la lingua italiana.

I Tasti Funzione permettono di consultare degli aiuti, di scegliere la lingua, di scegliere la tastiera, la modalità grafica, di applicare opzioni di accessibilità o di impostare parametri particolari di avvio. La finestra di caricamento è caratterizzata dalla scritta "Xubuntu" al centro dello schermo che, dopo un considerevole lasso di tempo, lascia spazio ad uno schermo totalmente nero che dura non poco. Solo dopo circa 2 minuti e mezzo compare improvvisamente il desktop.

Sebbene sia stato progettato per l'impiego su computer dalle potenzialità un po' ridotte, questo sistema operativo non possiede quella leggerezza e rapidità che invece ci si aspetterebbe. Suppongo che su un vecchio computer il caricamento potrebbe durare diversi minuti.

Xubuntu è provvisto del tipico installer grafico di Ubuntu, quindi facile da capire ed usare, anche per la perfetta traduzione in italiano. Come detto a proposito di Ubuntu Io ho scelto quest'ultima opzione perché dovevo scattare le foto che corredano questa recensione. Purtroppo l'impossibilità di aprire la chiavetta USB anche da root per lo stoccaggio delle foto delle fasi della installazione, mi impediscono di fornire le immagini di tutti i passaggi.

Se la connessione al web è abbastanza rapida, l'installazione si restringe a circa minuti ottenendo un sistema installato aggiornato e ricco del software con restrizioni codecs , ma se si ha necessità di sveltire la procedura, non si effettua il collegamento e la installazione dura meno di 15 minuti.

Il Gestore dell'ambiente è Xfce nella versione più recente, la 4.

Il pannello inferiore è stato opportunamente trasformato in un dock senza particolari effetti grafici, che risulta assai bello da vedere, ma poco pratico. E' ampiamente personalizzabile e viene fornito con la funzione di autonascondimento che, per un utente non proprio smaliziato, non è proprio il massimo; lo scoprirebbe solo per caso.

Lo sfondo di questa versione è leggermente più chiaro, con un effetto aurora riccamente colorato di tinte che vanno dall'azzurro al blu petrolio, al verde scuro. Su questi colori disposti con effetti a raggera, si scorgono eleganti profili di alberi. Le icone sul desktop sono solo tre Casa, Filesystem, Cestino , ma se l'utente ha un disco variamente partizionato, vengono mostrate le icone di tutte le partizioni reperite dal sistema.

Al Menu principale si accede cliccando sulla icona posta all'angolo superiore sinistro dello schermo, o attraverso il menù contestuale che si apre cliccando sul desktop con il destro. Le opzioni sono numerose e basta effettuare delle prove per vederne immediatamente il risultato. Le Finestre delle applicazioni sono ben decorate con il tema "Greybird" che si abbina molto bene alle icone "Elementary Xubuntu Dark".

Il font scelto per le scritte è "Droid Sans", moderno, bello, ma poco contrastato sullo sfondo delle decorazioni. L'aspetto delle finestre e dei loro contenuti è moderno, pacifico, semplice, ma non banale.

La personalizzazione è garantita da una ampia scelta di temi. Gli effetti 3D sono possibili con i driver nouveau preinstallati.

Garantiscono un buon effetto ombreggiatura e trasparenza, ma niente altro e tanto basta. Compiz non è installato e i drivers per schede grafiche accelerate, vanno installati. Xubuntu Per le necessità d' Ufficio è presente Abiword per documenti testuali formattati, Gnumeric per impieghi che richiedano un foglio elettronico, Orage per necessità di pianificazione ed altro.

Le necessità di Grafica sono soddisfatte con programmi come l'immenso GIMP per grafica Bitmap, SimpleScan per impiegare correttamente il proprio scanner e Ristretto per la gestione delle immagini. Internet e Rete sono ottimamente supportati con programmi come Firefox 4.

Accedendo normalmente al portale, si viene reindirizzati immediatamente ad una pagina del supporto simile a questa, che ci avvisa dei requisiti richiesti. La nostra distribuzione risultata tagliata fuori principalmente per due motivi, uno di natura legale ed un altro di natura prettamente tecnica: non esistono ancora gli accordi legali necessari alla distribuzione del materiale di Netflix sulla piattaforma Canonical, ed anche qualora questi fossero discussi il plugin Silverlight distribuito da Microsoft ed indispensabile per la riproduzione dei film non ha ancora visto la luce su alcuna versione del Pinguino.

Tuttavia, fintanto che Netflix rivelerà che è Linux ad essere in esecuzione sul nostro computer, la riproduzione non sarà comunque possibile. Basta una rapida ricerca dello store delle estensioni interno di Firefox per installarne uno in pochi passi. Meta raggiunta! Dopo il login, le porte del catalogo di film e serie tv di Netflix si spalancheranno anche a noi utenti del Pinguino. Buona visione, e non scordate il popcorn! Disclaimer: questo sito "Ogigia, l'isola incantata dei navigatori del web" NON rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità su vari argomenti, tra cui Linux, geopolitica, metodi di auto-costruzione di risorse, elettronica, segreti, informatica ed altri campi.

Il Webmaster inoltre dichiara di NON essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Ogni informazione circa la salute o l'alimentazione sono solo a carattere informativo, e NON siamo responsabili di qualsiasi conseguenza negativa se qualcuno vuole improvvisarsi medico oppure dietologo; si consiglia sempre di rivolgersi a medici ed esperti qualificati.