Skip to content

RBCTHAILAND.ORG

Rbcthailand

AUTOCERTIFICAZIONE VACCINAZIONI SCUOLA DA SCARICA


    Tale autocertificazione vaccini, sostituibile anche da altri tipi di documentazione che vedremo SCARICA MODULO AUTOCERTIFICAZIONE. VACCINI: INDICAZIONI MIUR e MODELLI PER AUTOCERTIFICAZIONI Banner vari. ECDL ANIMATORE DIGITALE PNSD miur scuola digitale · cts abruzzo. presentare una autocertificazione vaccinazioni scuola sottoscritta dal si potrà scaricare autonomamente il certificato vaccinale da parte del. Dopo l'entrata in vigore della legge sull'obbligo vaccinale da 0 a 16 anni, con il nuovo anno Per l'anno /, il certificato di avvenuta vaccinazione (o un' autocertificazione) va presentato entro il 10 Scarica "legge 31 luglio ". Chi è in regola con le vaccinazioni, potrà scaricare dai siti delle ATS e ASST il si potrà scaricare autonomamente il certificato vaccinale da parte del «A settembre per iscrizione a scuola sufficiente autocertificazione».

    Nome: autocertificazione vaccinazioni scuola da
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: Android. Windows XP/7/10. iOS. MacOS.
    Licenza:Solo per uso personale
    Dimensione del file:60.80 MB

    Rep TV Scuola, l'obbligo dei vaccini ai bambini: una mappa regione per regione Regole diverse da nord a sud. C'è chi ha mandato mail alle famiglie, chi ha previsto rinvii, chi invece ha organizzato controlli a domicilio abbonati a 31 agosto Si riaprono le scuole e si fanno i conti con le nuove norme sull'obbligo delle vaccinazioni.

    L'approccio non è uniforme: tra regole diverse, chi ha mandato alle famiglie mail o lettere, chi ha previsto rinvii, chi è partito già un anno fa o ha organizzato controlli a casa.

    Ecco come comportarsi, cosa accade, cosa è previsto a seconda di dove si vive. Ci sono poi altri 15 giorni per un incontro individuale con degli esperti.

    Se hanno problemi si rivolgono alla Asl. In pratica inviano un vademecum della legge. Poi basterà telefonare alla Asl e dire che si vogliono prenotare i vaccini mancanti per essere in regola e iscriversi a scuola. Le Asl, già in possesso degli elenchi degli iscritti, mandano lo stato vaccinale agli asili o convocano i non vaccinati. Le famiglie di chi è già vaccinato non dovranno fare nulla.

    Questo vale per tutte le bambine e i bambini della scuola dell'infanzia e delle sezioni primavera, comprese le scuole private non paritarie.

    Per le scuole dell'infanzia e le sezioni primavera la consegna della documentazione vaccinale entro il 10 settembre è requisito di accesso. La documentazione dovrà essere presentata non solo dai nuovi iscritti, ma anche dai bambini che hanno già frequentato l'istituzione scolastica. Un modello analogo di autodichiarazione è stato predisposto anche per gli operatori scolastici, tenuti anch'essi a dichiarare quali delle dieci vaccinazioni obbligatorie previste dalla nuova legge hanno fatto: secondo i calcoli di Tuttoscuola , per un milione e mila operatori dovrebbero servire 2.

    Ai genitori sarà necessario controfirmare la lettera e presentarla a scuola, a testimonianza della volontà di vaccinare i propri figli. A chi è in regola — e quindi non avrà ricevuto alcuna comunicazione dalla Asl — basterà scaricare dal sito della Regione il modulo di autocertificazione e compilarlo. Sms e app sono gli strumenti messi in campo dalla regione Veneto per facilitare la vita ai genitori.

    Una app attraverso cui accedere alla propria storia vaccinale sarà a disposizione anche in Campania, ma dal primo ottobre, data in cui sarà attivo anche il registro vaccinale informatizzato.

    No per la scuola primaria e secondaria fino a 16 anni : i ragazzi possono frequentare la scuola ma i genitori vanno incontro a una multa tra i e i euro. Mettiamo a disposizione la versione aggiornata di due diverse tipologie di lettere in tema di privacy, che differiscono tra loro per il tenore della comunicazione ivi contenuta.

    La mancata produzione è segnalata entro 10 giorni alle aziende sanitarie. Iscrizione dopo il 10 luglio Poi basterà telefonare alla Asl e dire che si vogliono prenotare i vaccini mancanti per essere in regola e iscriversi a scuola.

    Le Asl, già in possesso degli elenchi degli iscritti, mandano lo stato vaccinale agli asili o convocano i non vaccinati. Le famiglie di chi è già vaccinato non dovranno fare nulla.

    Ma la decisione del garante privacy potrebbe sbloccare la situazione.